Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 482
ISPICA - 27/04/2010
Politica - Ispica: i candidati "migrano" dalle piazze ai social network del web

Ispica è avanti, campagna elettorale solo su Facebook

I tempi cambiano e la rete ha quasi del tutto sostituito i dibattiti

La campagna elettorale si è accesa su facebook, ma non nelle piazze. Il social network ha quasi del tutto sostituito i dibattiti, animati in questo caso dagli iscritti e non dai politici e dai candidati, che si sfideranno il 30 maggio per conquistare la poltrona di primo cittadino e i venti seggi del consiglio comunale.

Riguardo alle prossime elezioni amministrative, quattro gruppi sono nati su facebook. Vi sono iscritte persone di ogni età, collocazione politica, residenti e non ad Ispica, associazioni di diverso genere e attività commerciali. «Ispica, amministrative 2010» è il primo gruppo ad esser stato costituito. Conta su 206 iscritti che scrivono su facebook:«Siamo quelli che vogliono confrontare opinioni e speranze, delusioni e aspettative in attesa delle comunali del 2010». E poi elogi e condanne ai partiti. Denunce sull’improduttività del consiglio comunale. Proposte provocatorie come divulgare sul web le sedute consiliari o lasciare vacante la poltrona del sindaco.

«Per tutti quelli che vorrebbero un sindaco giovane, dinamico e capace» è il secondo gruppo di questo genere nato su facebook. I suoi 199 iscritti, alla stregua di criminologi, tracciano l’identikit di un sindaco ideale. Il fatto singolare riguarda la risposta ai membri del gruppo che richiedono al sindaco ideale le qualità dell’onestà e dell’empatia:«Non deve essere un politico».

«Ispica 2010» è il terzo gruppo nato. Conta su 860 iscritti, che invitano i candidati al consiglio comunale ad iscriversi.

«Ispicese spaccafurnaru» è l’ultimogenito, ma è il gruppo che registra su facebook il maggior numero di iscritti: 1119. in modo probabile, attira assai di più il fatto che il gruppo sia nato allo scopo di «informare aldilà degli schieramenti e per far conoscere Ispica al popolo di facebook». Insomma, scrivere liberamente una pagina anche, e non solo, sui fatti della politica cittadina.

Le faccende politiche ispicesi infiammano quindi il popolo di facebook, ma non le piazze. La campagna elettorale stenta a decollare, in quanto negli schieramenti politici permane la difficoltà di comporre le liste dei in candidati al consiglio comunale in lizza, che, per il momento, risultano essere quattordici. Le maggiori difficoltà sono attraversate dal Movimento per le autonomie (Mpa), che non sembra in grado di costituire una lista. Non è quindi escluso che possa «prestare» il simbolo ad Insieme per Ispica con cui ha stretto un patto federativo, usufruendo dei candidati della lista civica e piazzandone qualcuno dei propri.

I candidati a sindaco, per il momento, rimangono tre: Giuseppe Di Giorgio, Primavera ispicese, che ha reso nota la candidatura sabato scorso; Piero Rustico, sindaco uscente, per il centrodestra; Pippo Barone per il centrosinistra. Di questi, solo Rustico ha organizzato un comizio in piazza Brancati.