Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 551
ISPICA - 24/11/2007
Politica - Ispica - Per adesso l’assessore Marisa Moltisanti resta al suo posto

No verifica? No rimpasto!
Il sindaco Rustico non ha fretta

I consiglieri dell’altra corrente di An dovranno attendere ancora Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco Piero Rustico non ha nessuna fretta nell´avviare la verifica politico ? amministrativa, rinviando sine die gli avvicendamenti in giunta. Allo scoccare dei due anni e mezzo del suo mandato, il primo cittadino rimanda i colloqui preliminari con la coalizione di centrodestra, volti ad un eventuale rimpasto.

«Non ho ? afferma il sindaco Rustico ? ancora deciso una data. Anche perché ? precisa ? l’appuntamento fissato per la prima metà del mio governo, era solo una data indicata all’inizio della mia sindacatura per fornire un punto di riferimento nel caso si fossero presentate delle eventualità: non rappresentava certo una scadenza fissa. Faremo ? aggiunge ? il punto della situazione con la maggioranza e non è detto che ci siano dei cambiamenti».

? ben noto che il primo cittadino, nonostante le pressioni dei partiti, non sia stato mai avvezzo agli avvicendamenti in giunta. Ad esempio, la sua presa di posizione nei riguardi dell’assessore allo Sviluppo economico, Marco Genovese, ne è la prova. Forza Italia ne voleva infatti lo scalpo, ma non la spuntò.

Adesso, il problema è soprattutto legato alla precaria posizione dell’assessore alla Pubblica istruzione, Marisa Moltisanti (nella foto) di An. Il fatto che non abbia alcuna rappresentanza in consiglio comunale, legittima i consiglieri dell’altra corrente del suo partito, Anna Infanti e Salvatore Monaca, a chiedere che al suo posto ci sia un loro delegato: il candidato alle scorse provinciali Giuseppe Geraci.

Se questo avvicendamento non dovesse effettuarsi, Infanti e Monaca non aderiranno, ufficialmente, in consiglio comunale, ad An. E la maggioranza, o meglio il sindaco, perderebbe due consiglieri.

Scaturisce in modo probabile da questa eventualità, l’altrimenti inspiegabile, attaccamento di Rustico al consigliere Salvatore Garofalo (Mpa). Tanto da indurre quest’ultimo a contravvenire alle direttive imposte dai vertici del movimento di Raffaele Lombardo che gli imponevano di seguire una linea politica consiliare di opposizione.

Negli ambienti politici, infatti, ora, si ventila la non troppo remota ipotesi che, presto, Garofalo possa dichiararsi indipendente. Risolutivo sarà comunque l’incontro di oggi fra il commissario provinciale del Mpa, Enzo Oliva, con le due anime del movimento Anna Maria Gregni e Garofalo.

La tensione nel centrodestra è comunque tangibile. Fi, in particolare, non accetta in maggioranza Garofalo e aspira al settimo assessorato, nel momento in cui verrà approvato lo statuto comunale.