Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 686
ISPICA - 22/11/2007
Politica - Ispica - Sorge più di un malumore dopo l’ennesimo rinvio

Congresso cittadino Udc:
una storia infinita?

Sesto Bellisario è contrariato Foto Corrierediragusa.it

«Durante il prossimo fine settimana scioglieremo le riserve sul congresso, di comune accordo con il segretario provinciale Giancarlo Floridia»: questo è quanto ha dichiarato il commissario cittadino dell’Udc, Vincenzo Pitino. Il consigliere provinciale è stato interrogato sul motivo per cui, per l’ennesima volta, sia stato annullato il congresso ispicese della Vela che avrebbe dovuto celebrarsi sabato scorso. «Non sarebbero stati ? precisa Pitino ? tutti presenti durante l’assemblea. In molti erano fuori sede. Ci teniamo che il congresso sia unitario»

Si ritiene naturalmente contrariato da tale circostanza il componente del direttivo provinciale del partito, Sesto Bellisario (nella foto), che attendeva trepidante la data del 17 novembre. La celebrazione del congresso avrebbe per lui sancito l’entrata ufficiale di suo figlio nell’Udc. Giuseppe Bellisario è uno dei due consiglieri comunali (l’altro è Mario Santoro) eletti nella lista a suo tempo presentata da Sviluppo e Solidarietà. Il movimento rimane quindi ancora collocato nella minoranza consiliare.

Addirittura, Bellisario e Santoro non escludono un eventuale progetto da condividere con il Movimento per l’autonomia. Prendono in considerazione di «federasi» al movimento del parlamentare europeo Raffaele Lombardo e «correre insieme per le prossime amministrative».

Tali dichiarazioni non sono però supportate da un documento ufficiale. Pertanto, soprattutto da parte di Bellisario, sembrano piuttosto dei messaggi subliminali inviati indirettamente all’onorevole Giuseppe Drago, tentando di smuovere le acque.

Inoltre, Bellisario rinvia qualsiasi tipo di decisione dopo il 24 novembre. Quindi dopo la verifica politico ? amministrativa annunciata dal sindaco Piero Rustico.

Intanto, pare ci siano stati momenti di concitazione all’interno di Forza Italia, che per un momento si è mostrata in netto contrasto con il primo cittadino. Non si conoscono però i motivi e, dunque, la notizia non trova conferme.

Disordini si registrano anche in consiglio comunale: i consiglieri Anna Maria Gregni (Mpa), Anna Infanti (An) e Salvatore Monaca (An), pur annunciando l’adesione ai partiti di riferimento, non ne hanno ufficializzato l’appartenenza in consiglio comunale.

Il consigliere Carmelo Pisana (Udc) continua ancora a sedere nei banchi dell’opposizione.

In modo probabile, prima di prendere delle decisioni nette, e quindi definitive, preferiscono rimandare: attendono anche loro a quanto pare la verifica politico ? amministrativa di sabato prossimo.