Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 728
ISPICA - 09/05/2009
Politica - Ispica: il consigliere di minoranza si scaglia contro il centrodestra

Ispica: negata presidenza commissione a Roccuzzo

Gesto bollato come «antidemocratico» dall’interessato

La polemica ha caratterizzato la riunione delle commissioni consiliari giovedì sera. Gli scontri si sono nello specifico verificati nelle terza commissione, quella delegata al Territorio e all’Ambiente. Durante la votazione per la distribuzione delle cariche, è stata in sostanza negata la vicepresidenza all’unico rappresentante dell’opposizione, Giuseppe Roccuzzo, consigliere comunale del Partito democratico.

Il gesto è stato bollato da Roccuzzo come «antidemocratico», poiché «in tutti gli altri Comuni è consuetudine attribuire la vicepresidenza della commissione consiliare a un rappresentante della minoranza».

Le commissioni consiliari ispicesi sono composte, ognuna, da cinque consiglieri. Quella Territorio e Ambiente è formata da Donato Bruno (Fi), Titta Genovese (Rustico sindaco), Roccuzzo, Mario Santoro (Popolari liberali) e Carmelo Spataro (Fi). Giovedì, presidente è stato votato dalla maggioranza dei presenti Bruno e Spataro vice. Assente alla riunione è risultato il consigliere Genovese.

Il consigliere Roccuzzo non ci sta, contestando la votazione. E decide di denunciare quanto avvenuto, diffondendo ieri una nota dai toni aspri. «Il solito colpo di mano – scrive il capogruppo del Pd – del centrodestra in maggioranza, ingordo di potere. In barba – aggiunge piccato – alle più elementari regole della democrazia. La maggioranza, con un colpo di mano, si è impossessata giovedì sera di tutti gli organi della terza commissione Territorio e Ambiente, negando, di fatto, la vicepresidenza all’unico rappresentante della minoranza, quindi al sottoscritto».

Secondo Roccuzzo, si tratta di «un gesto di gravità inaudita che dimostra, se ce ne fosse bisogno, il disprezzo di questa maggioranza e dell’amministrazione che sostiene nei confronti dell’opposizione e l’insofferenza per le regole della democrazia».

«Il centrodestra ispicese – conclude Roccuzzo – incapace di dare risposte alle esigenze concrete della città, per l’ennesima volta, ha dimostrato giovedì di avere come stella polare della sua azione amministrativa non gli interessi dei cittadini e della città, ma l’accaparramento sistematico di ogni poltrona».