Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 818
ISPICA - 21/10/2007
Politica - Ispica - Parecchi giovani alle urne nonostante il calo d’affluenza

Cataudella all´assemblea
costituente regionale Pd

C’è la volontà di avviare una nuova stagione politica Foto Corrierediragusa.it

Nonostante l’affluenza alle urne sia calata (375 voti contro i 400 delle penultime consultazioni) alle primarie del 14 ottobre, Ispica si è guadagnato un componente regionale: Carmelo Cataudella è stato eletto membro dell’assemblea costituente regionale per il Partito democratico.

Al calo dei voti è però corrisposto l’aumento dei giovani che si sono recati alle urne. In parecchi hanno abbracciato con entusiasmo il progetto del Pd. Un oggetto politico «nuovo» che sperano li renda partecipi di un modo diverso di intendere la politica. Tanta rappresentanza di giovani alle primarie, è stata del tutto merito della Sinistra giovanile: oltre un terzo dell’elettorato era al di sotto dei 28 anni.

«Il 14 Ottobre ? riferisce con orgoglio Pierenzo Muraglie, segretario della Sg ? giorno della nascita del Pd, il contributo dei giovani è stato notevole. ? il segno della volontà di dare vita ad una nuova stagione della politica in cui le giovani generazioni siano protagoniste con poteri decisionali veri. Il Pd ? spiega Muraglie ? rappresenta l’opportunità storica per tutta la classe politica del centrosinistra di cambiare passo e voltare pagina, decidendo con coraggio di scommettere anche su una classe dirigente giovane, coraggiosa ed appassionata.

Questa copiosa partecipazione ? conclude ? è il frutto di un impegno che la Sg ha profuso in questa fase e che ancora più vuole portare avanti soprattutto dopo la risposta dei molti giovani che, con il loro voto, hanno dimostrato di credere al progetto del Pd».