Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 860
ISPICA - 10/06/2016
Politica - Succede al professore Giovanni Tringali

Rosanna Pandolfi alla guida del circolo Kennedy del Pd

E’ la prima dei non eletti al consiglio comunale Foto Corrierediragusa.it

È una donna il nuovo segretario del Partito democratico, che guiderà il circolo «John Fitzgerald Kennedy». Si tratta di Rosanna Pandolfi (foto), prima dei non eletti al consiglio comunale alle elezioni amministrative dello scorso anno. Succede al professore Giovanni Tringali, primo segretario e colonna portante del «Kennedy», che ha rassegnato il mandato per impegni professionali. Pandolfi, già vice segretaria di Tringali, è stata eletta nel segno della continuità. Sarà affiancata da un esecutivo composto da Roberto Luca (vice segretario), Pietro Caruso Jr (riconfermato tesoriere) e da Gianni Stornello (consigliere comunale e capogruppo consiliare del Pd a Palazzo Bruno). Per Pandolfi, l’elezione alla carica di segretario del circolo «Kennedy» del Pd, «ha significato emozioni contrastanti: da una parte, il rammarico per le dimissioni di Tringali, dall’altra parte, la compiacenza di essere stata eletta in un contesto ancora prettamente maschile. Spero di essere all’altezza – aggiunge la neo segretaria – nel proseguire l’attività politica resa ancora più delicata ed impegnativa dal ruolo amministrativo e di governo che il Pd ha in città. In più, conto di metterci quel pizzico di concretezza tipica femminile che non guasta quando si tratta di fare scelte e di parlare di politica.

Ho intenzione di– prosegue le neo segretaria del circolo Pd – convocare al più presto un coordinamento, per preparare un incontro con gli amministratori comunali che sia utile a fare il punto della situazione dopo il primo anno di amministrazione a guida Pd. È fondamentale, nell’interesse di Ispica, fare tutti insieme un bilancio di questo primo anno, un «tagliando», come si dice in gergo. Lo chiediamo per rivendicare – conclude – un maggiore coinvolgimento nelle scelte che si fanno e, se necessario, per dare maggiore velocità all’azione amministrativa per rispondere alla collettività sui temi più urgenti che vanno dall’azione di risanamento dei conti del Comune al Piano regolatore, dalle politiche sociali a quelle per lo sviluppo turistico, solo per citarne alcuni».

Il professore Tringali conferma, come anticipato, che sono «ragioni di tipo professionale ad imporgli il trasferimento in un’altra regione e a fargli rassegnare le dimissioni da segretario. Sono grato – dice – a tutto il gruppo dirigente del «Kennedy» e a Gianni Stornello per il sostegno e la lealtà che mi hanno assicurato in questi mesi. Insieme, abbiamo costruito un nuovo circolo del Pd ad Ispica, i cui punti di riferimento sono la moralità e l’innovazione. Questo lavoro, che è solo all’inizio, continuerà con Pandolfi, che ha l’entusiasmo e il rigore morale per imprimere un cambiamento vero alla politica ispicese». Sarà di difficile la gestione l’eredità lasciata da Tringali a Pandolfi.