Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 969
ISPICA - 08/11/2015
Politica - Dura nota di Cambiamo davvero Ispica

La giunta Muraglie boccia il baratto amministrativo

Dure le reazioni del consigliere Spataro e del coordinatore Monaca Foto Corrierediragusa.it

Cambiamo davvero Ispica si scaglia contro l´amministrazione rea, tra l´altro, di aver respinto la proposta del baratto amministrativo (peraltro già adottata da altri comuni iblei) per venire incontro ai contribuenti in difficoltà. La proposta, presentata e condivisa dai consiglieri di minoranza, riguardava la mozione sul baratto amministrativo, opportunità di collaborazione tra cittadini ed amministrazione prevista dall´articolo 24 della legge 164/2014. In pratica in cambio di alcuni lavori socialmente utili e di pubblica utilità resi al Comune, il cittadino ottiene uno sgravio o un´esenzione su alcuni tributi comunali. La giunta Muraglie ha risposto picche. La seconda proposta a firma del consigliere comunale Massimo Spataro riguardava poi un emendamento al programma triennale delle opere pubbliche, col quale si voleva anticipare e sanare una delle inadempienze dell’ex amministrazione, ovvero di asfaltare e completare le opere di urbanizzazione primaria delle uniche due vie ricadenti nel centro abitato (prolungamento via Asinara e via del Carrubbo), che a tutt’oggi continuano a creare disagi per residenti ed utenti.

Infine, si è discusso dei torrenti, dei canali di bonifica e dei canali di scolo soprattutto dopo le piogge eccezionali del pomeriggio del 28 ottobre scorso. Per Cambiamo davvero Ispica l’aspetto più importante è rappresentato dall’assenza di incidenti ed infortuni tra la cittadinanza.

«Ancora una volta – ha dichiarato il consigliere comunale Massimo Spataro – osserviamo un´amministrazione che da un lato sbandiera l’ abbassamento delle tasse, dall´altra non riesce a garantire i servizi essenziali ai propri cittadini". "Tutto ci saremmo immaginati – dice il coordinatore cittadino Paolo Monaca (foto) – ma non che l’amministrazione comunale con la propria maggioranza in consiglio, potesse votare contro la proposta sul baratto amministrativo. Voto contrario motivato dallo stato di dissesto finanziario in cui si trova la nostra città. Ciò ha dell’incredibile perché già altri comuni in dissesto - conclude Monaca - hanno deliberato favorevolmente e ricorso a questa opportunità prevista dalla legge".