Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1105
ISPICA - 14/06/2015
Politica - Dati definitivi: Pierenzo Muraglie 4.359 voti (58%) e Paolo Monaca 3.198 (42%)

Pierenzo Muraglie festeggia la vittoria: è lui il nuovo sindaco di Ispica con il 58% di voti Incolmabile il distacco dal competitor Monaca

Ha prevalso un largo astensionismo come mai prima d’ora
Foto CorrierediRagusa.it

Pierenzo Muraglie (foto) festeggia la sua vittoria al ballottaggio: è lui il nuovo sindaco di Ispica. Muraglie ha quindi avuto la meglio sul competitor Paolo Monaca: incolmabile il distacco accumulato man mano che si scrutinavano le sezioni. Oltre la metà degli ispicesi aveva comunque deciso di non decidere e, quindi, di non andare votare, favorendo di fatto Muraglie. L’astensionismo l´ha fatta da padrone.

DATO DEFINITIVO
Pierenzo Muraglie: 4.359 voti (58%)
Paolo Monaca 3.198 voti (42%)


IL BOOM DELL´ASTENSIONISMO HA FAVORITO MURAGLIE: "ORA FARO´ DEL MIO MEGLIO, GRAZIE A TUTTI"
L’astensionismo ha alla fine favorito Muraglie, supportato dall’elettorato granitico del Partito democratico. "Devolverò i primi sei mesi di indennità da sindaco – ha annunciato Monaca – per ripristinare il servizio del trasporto urbano, una misura d’equità per le fasce deboli, che hanno diritto a una mobilità compiuta. Per il resto della legislatura, sindaco ed assessori percepiranno le indennità ridotte del 30%. Quei soldi finanzieranno progetti ed azioni di pubblica utilità». Muraglie non rinuncerà all’indennità di carica ma infilerà le mani nelle sue tasche ogni qualvolta si renderà necessario, senza bisogno di proclami. "Amo la politica e la mia città - ha detto Muraglie - e mi sono messo in gioco spronato dal partito e da tanti amici. Nessun protagonismo, nessuna presunzione, ma solo tanta passione e voglia di fare. Idee giovani e nuove, senza l’arroganza di ritenersi i primi - ha concluso il neo sindaco - per trovare soluzioni ai tanti problemi e ringrazio tutti per la fiducia accordatami".

MURAGLIE NEO SINDACO: ECCO I NUOVI ASSESSORI E LA NUOVA GEOGRAFIA DEL CONSIGLIO COMUNALE
La squadra degli assessori che affiancherà Muraglie, se fosse eletto sindaco, sarà composta da Angela Gianì (funzionario del ministero della Giustizia) che si dimetterà dalla carica di consigliere comunale lasciando il posto a Rodolfo Pisani, Giuseppe Corallo (funzionario direttivo alla Camera di commercio di Ragusa), che ricoprirà il doppio ruolo di consigliere e assessore, Salvatore Distefano (insegnante), Pippo Barone (commercialista), che ricoprirà anch’egli il doppio ruolo di consigliere e assessore. In consiglio comunale, la sua maggioranza a 12 vedrà impegnati 5 consiglieri del Pd: Roccuzzo (349 voti), Gambuzza (220 voti), Stefania Rosa (155 voti), Gianni Stornello (144 voti), Pisani (107 voti). Poi, 4 di «Libertà e buon governo» Barone (429 voti), Corallo (177 voti), Lina Sudano (217 voti), Matilde Sessa (158 voti). Tre consiglieri per il movimento «Ispica punto e a capo»: Giovanni Muraglie (260 voti), Giuseppe Pluchinotta (192 voti), Francesca Marina (103 voti). All’opposizione, potrebbe scattare un seggio per la lista «Paolo Ferlisi sindaco – Area popolare», col presidente uscente del consiglio comunale Peppe Quarrella (95 voti). Uno per il «M5S», con Genovese (167 voti). Uno per la lista «Cambiamo davvero Ispica», con Spataro (132 voti). Uno per «Uniti per Ispica», con Oddo (237 voti) e uno per «Rinascita ispicese», con Arena (428 voti). Uno per «Vincenzo Cannizzaro sindaco», con Denaro (224 voti). Uno per «Sviluppo e solidarietà» con Santoro (193 voti). Ed infine uno per «Ispica in movimento», con Leontini (175 voti).

I DATI DELLE ORE 22
Si sono recati alle urne all´ultimo momento utile 5 mila 792 aventi diritto pari al 41,65%. Sono mille 837 votanti in meno rispetto alle 22 di domenica 31 maggio al primo turno pari al 13,22% che non ha votato. Sempre due settimane fa i votanti furono invece 7 mila 629, pari al 54,87%. Praticamente meno della metà di quanti andarono a votare nel 2010: 13 mila 354 aventi diritto.

I DATI DELLE ORE 19
Alle 19 avevano votato appena 3 mila 650 aventi diritto pari al 26,25%. Si è registrato quindi un drastico calo del 41% rispetto al primo turno di amministrative di domenica scorsa quando alle urne, sempre alla stessa ora di rilevamento, si erano recati 5 mila 701 votanti. Praticamente quasi la metà degli aventi diritto non ha votato per il ballottaggio almeno fino alle 19.

I DATI DELLE ORE 12
Il dato raccolto a mezzogiorno sulla percentuale dei votanti si attestava invece al 10,91%, ovvero il 4.39% in meno, rispetto alle 12 di domenica 31 maggio, che registrava il voto del 15,30% degli elettori. Ricordando naturalmente che il primo turno si è chiuso con il 7.45% in meno dei votanti, rispetto alle amministrative del 2010, che registrò 10.541 votanti su 13.354 elettori, il 78.94%. Mentre, nel primo turno delle amministrative 2015, su 13.905 elettori, hanno votato 9.941 ispicesi, con una percentuale del 71,49.