Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 746
ISPICA - 17/05/2008
Politica - Ispica - Fanno discutere le dimissioni dell’amministratore

Ispica: Se l´assessore lo fa "Strano"

Al posto del dimissionario è stato nominato Paolo Mozzicato Foto Corrierediragusa.it

Il primo avvicendamento in giunta è stato effettuato. Paolo Mozzicato è stato nominato assessore al posto di Michele Strano, assumendo le deleghe al Bilancio e ai Tributi.

Mozzicato ha guidato Forza Italia nella qualità di coordinatore. Il partito risulta ora commissariato. Saranno Franzo Bruno e Natale Sammito, rispettivamente investiti dal ruolo di commissario e vice dal deputato Innocenzo Leontini, a traghettare il partito nel progetto che riguarda la costituzione ad Ispica del circolo del Popolo delle Libertà.

Le dimissioni rassegnate da Strano sono state formalizzate durante una conferenza stampa organizzata dal sindaco Piero Rustico in modo inaspettato. Con una telefonata, giunta alle 11:30, dalla segreteria del primo cittadino è partito l’invito a parteciparvi. Un modus operandi che ha lasciato tutti basiti. Considerato il fatto che il sindaco Rustico negava la crisi politico ? amministrativa che attanagliava la maggioranza di centrodestra e affermava sulle dimissioni di Strano che erano solo alla stregua di voci di corridoio.

Strano, come egli stesso ha dichiarato, raggiunto al telefono prima che si sapesse della conferenza stampa, ha fatto «recapitare le dimissioni protocollate e in busta chiusa al sindaco Rustico e al segretario Antonino Di Blasi».

Il primo cittadino si è invece limitato a leggere le motivazioni delle dimissioni. Nel documento si leggeva che scaturivano da «sopravvenuti impegni personali», sottolineandone «l’irrevocabilità». Ha inoltre specificato di aver reso noto il contenuto del documento proprio per non alimentare polemiche e pettegolezzi. Insomma, ha fatto passare per «fisiologico» il primo avvicendamento in giunta. Ma è chiaro che i motivi sono ben più gravi e hanno radici lontane. Lo dimostra in fondo il fatto che a sostituire Strano sia stato proprio Mozzicato. Ed era stato proprio il primo cittadino a rivelare che le dimissioni di Strano scaturivano da un acceso diverbio con personaggi politici che appartenevano al coordinamento guidato fino a ieri da Mozzicato.

? in ogni caso evidente l’amarezza di Strano. Anche se in modo velato, lascia intendere di non comprendere l’atteggiamento di Mozzicato. E appare chiaro che prossime saranno le sue dimissioni dal partito. Se ciò dovesse accadere il costituendo PdL perderebbe un consigliere, Toni Cuscusa, eletto nella lista «La Bussola», poi traghettato in Fi, nonché suo cognato.

Insomma, i venti di guerra continueranno a spirare nella maggioranza. E non è escluso che Strano, già, nelle prossime ore, possa produrre un documento dal contenuto al vetriolo. Si attendono quindi sviluppi in tal senso.

Intanto, domani mattina, il sindaco Rustico sottoscriverà il decreto di nomina del neo assessore Mozzicato che, subito dopo, prenderà parte alla prima riunione di giunta.

Inutile dire quanto sia grande la soddisfazione di Mozzicato che si è impegnato a svolgere al meglio la nuova mansione.

(Nella foto in alto palazzo Bruno, sede del comune)