Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 636
COMISO - 10/11/2009
Politica - Comiso: si svuota il Pdl, tutti in fuga verso Micciché-Minardo

Dipietro e due consiglieri F.I. si schierano con Nino Minardo

L’assessore alle Attività produttive e i consiglieri Caruso e Romano si dichiarano: «Siamo con il deputato Nino Minardo e Micciché»
Foto CorrierediRagusa.it

Due consiglieri ed un assessore di matrice Forza Italia, abbracciano il partito di Nino Minardo, il Pdl Sicilia. L’assessore Salvo Dipietro (nella foto) ed i consiglieri comunali Giuseppe Caruso e Salvatore Romano si spostano nel PDL Sicilia a supporto dell’amministrazione Alfano. «Siamo sempre nella compagine del Pdl - ha dichiarato Dipietro – ma con la nostra identità».

Frase emblematica che può significare tanto. La compagine locale del Pdl, infatti, scricchiola un po’. Indiscrezioni di corridoio, farebbero trapelare qualche sostituzione nelle deleghe assessoriali e l’assessore Dipietro, tra le righe, non ci sta. In un quadro più ampio tutto interno al Pdl, ed in particolare a Forza Italia, la linea di demarcazione tra esponenti della corrente Leontini e dell’area Mauro non ha smesso di esistere.

Con una salomonica decisione i tre rappresentanti politici ed istituzionali transitano da una stanza all’altra per sottrarsi alle diatribe forziste che potrebbero risolversi con turnover assessoriale. «Non ho mai fatto mistero – ha aggiunto Dipietro – sulla mia strettissima vicinanza a Miccichè e Minardo, ma transitare nel Pdl Sicilia per me e per i due consiglieri, significa anche mettere un punto fermo sul nostro apporto all’amministrazione senza essere preda di sbalzi umorali».