Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1203
COMISO - 07/07/2009
Politica - Comiso: i malumori di De Petro e l’ottimismo di Puglisi

Comiso: è arrabbiato il direttore generale per il bilancio ´09

Si vocifera delle sue dimissioni e di quelle del dirigente del settore finanze. L’assessore al ramo: "Falsità". Digiacomo (Pd) chiede all’assessore regionale Enti locali l’invio del commissario ad acta

Il dirigente del settore finanze chiede la revoca dell’incarico al sindaco per problemi nella presentazione del bilancio. L’assessore al ramo, Raffaele Puglisi, dà un’altra versione dei fatti. Come sempre la verità non è una sola. Da qualche giorno circolavano voci strane su alcune dimissioni al comune di Comiso. Nell’occhio del ciclone il dirigente del settore finanze e addirittura, il direttore generale Alberto Depetro. Tra i motivi di tali decisioni, primo in assoluto pare ci fosse il bilancio comunale che dovrebbe essere presentato in consiglio comunale, ma la sua elaborazione è già in colpevole ritardo a causa dei seri problemi nel reperire somme ed introiti futuri.

Dai corridoi delle stanze del palazzo si è parlato di discussioni «vivaci» tra il direttore generale ed il dirigente di settore, con l’assessore Puglisi che avrebbe chiesto alcune variazioni nel nuovo bilancio «ai limiti della legalità». Puglisi ha smentito queste dicerie, che purtroppo continuano ancora a circolare.

«Non è il caso di drammatizzare o di enfatizzare – ha dichiarato l’assessore - il dirigente del settore finanze Occhipinti mi ha semplicemente detto che avrebbe chiesto le dimissioni dalla dirigenza esclusivamente per motivi personali, essendo il lavoro di quel settore troppo impegnativo ed avendo la stessa, alcuni impegni familiari notevoli. Non so nemmeno se abbia già formalizzato la richiesta».

Ben altra storia invece, quella legata al direttore generale, Alberto Depetro. «Non sono assolutamente a conoscenza di queste intenzioni da parte del direttore, né di eventuali motivi di malumore da parte sua. E non mi risulta nemmeno che il direttore abbia chiesto dei giorni di ferie per riflettere su eventuali dimissioni a causa del bilancio. Sono solo voci da quello che ad oggi mi risulta».

Se si verificasse questo la presentazione del bilancio comunale subirebbe una ulteriore dilatazione di tempi, considerato che deve essere completato 20 giorni prima della sua presentazione al Consiglio comunale. Il rischio sarebbe il commissariamento per l’approvazione del bilancio. Ma anche su questo, l’assessore Puglisi ha gettato acqua sul fuoco, dichiarandosi ottimista.

Intanto il deputato regionale del Pd Giuseppe Digiacomo, attraverso un´interrogazione presentata all´assessore regionale agli Enti locali, chiede l´invio di un commissario ad acta. "Rilevato che tale inadempienza comporta, secondo norma, l´avvio delle procedure di commissariamento, ho ritenuto opportuno chiedere all´assessore se è a conoscenza della mancata approvazione del bilancio e se non ritenga opportuno e urgente provvedere all´invio di un commissario ad acta presso il Comune di Comiso allo scopo di consentire la convocazione del Consiglio comunale e l´approvazione degli strumenti finanziari».