Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 727
COMISO - 17/06/2009
Politica - Comiso: intervista al sindaco dopo un anno d’amministrazione

Alfano: «Ho aperto le porte del Comune alla gente»

Il primo cittadino ripercorre i 12 mesi di vita amministrativa ricordando le tappe, secondo lui, più significative
Foto CorrierediRagusa.it

Il sindaco Giuseppe Alfano (nella foto) brinda al primo anno di amministrazione. E lo fa descrivendo un percorso tappa per tappa. Cominciando con la fase dell’ascolto dei cittadini «a cui ho aperto le porte del comune per cancellare dall’opinione della gente il concetto di distanza tra l’ente e la città».

«Da domani sarà il sindaco – ha dichiarato Alfano – ad andare nei quartieri della città per verificare di persona le segnalazioni fatte dai cittadini, e l’eventuale immediatezza degli interventi.» Poi ha evidenziato come in questi mesi, nonostante la mancanza di personale specificatamente formato, negli uffici tecnici sia stato avviato un percorso di progettualità che ha consentito di realizzare diverse opere quali il cimitero della frazione di Pedalino, la ristrutturazione di via Papa Giovanni, la strada di congiungimento con la zona PIP, gli impianti fotovoltaici negli edifici comunali e altre importanti opere, «attivando tutti i canali di collegamento per ottenere i finanziamenti».

Un passaggio anche sui bandi di gara: «Ogni procedura è stata effettuata nella massima trasparenza e legalità, ottenendo anche notevoli risparmi per le casse comunali, come ad esempio il bando di gestione della piscina comunale, dove con una spesa molto minore, la società di gestione è riuscita in pochi mesi a raddoppiare le iscrizioni. Questo ci porterà in futuro all’affidamento privato di tutte le strutture sportive». Dunque anche l’anticipazione sulla realizzazione di una enorme area sportiva di circa 140 mila metri quadrati già inserita nel PRG la cui bozza definitiva sarà presentata in consiglio comunale entro giugno, per essere definitivamente adottato entro ottobre.

Dulcis in fundo l’aeroporto di Comiso. «E’ già pronto- dice Alfano- e entro il 2009 partiranno i primi voli». Al vaglio del primo cittadino, non è mancata comunque la situazione debitoria ell’ente: «All’indomani del nostro insediamento – ha dichiarato Alfano- abbiamo appreso una amara verità: oltre al debito di cui avevamo già contezza e che si attestava attorno ai 40 milioni di euro di cui 15 solo per le spese correnti, abbiamo trovato un disavanzo di gestione di 7 milioni di euro per i quali stiamo studiando delle strategie di rientro, cominciando proprio dall’evasione delle tasse comunali».

L’ultimo passaggio del sindaco riguarda la questione «precari». «Abbiamo avviato un percorso che doterà l’ente di un numero di personale proporzionato alle esigenze ed alle condizioni economiche. Saranno stabilizzati tutti gli ex ASU e dopo si procederà a selezioni pubbliche con riserve per coloro che hanno raggiunto i requisiti di stabilizzazione e concorsi pubblici per gli esterni».