Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1284
COMISO - 26/03/2009
Politica - Comiso: l’accordo col sindaco Alfano riporta l’armonia

Zisa scende dall’Aventino e nella giunta torna il bel tempo

L’assessore: «Abbiamo chiesto di lavorare insieme e lealmente»
Foto CorrierediRagusa.it

Finisce l’autosospensione dell’assessore Michele Zisa. Ha già ripreso ad andare in giunta. Scongiurato dunque il pericolo di una crisi della giunta Alfano, dell’indebolimento della maggioranza e del cambio di assessori. Per il momento, non sono previsti neanche rimpasti di deleghe, come invece si presumeva da indiscrezioni di segreterie.

Lunedì sera, era stata convocata una riunione con tutte le forze di maggioranza per fare chiarezza su alcuni punti programmatici e politici, ma c’è stata una fumata nera. Solo nella tarda mattinata di oggi, dopo ulteriori consultazioni, la situazione è rientrata.

«Abbiamo semplicemente chiesto – ha dichiarato Zisa – di potere lavorare assieme, sinergicamente, ma soprattutto lealmente. La lista del Cuore che io rappresento nella giunta e i due consiglieri comunali abbiamo lavorato assieme al PDL per governare Comiso. E ci siamo riusciti. Adesso vogliamo solo condividere e partecipare al programma amministrativo per i prossimi 4 anni, nel rispetto, tra l’altro, di ruoli e competenze assessoriali».

L’assessore Zisa non si è spinto oltre nelle sue dichiarazioni ma voci di piazza dicono che alla lista del Cuore non è andata giù la latitanza di qualche assessore nella gestione della propria delega. Altri chiosano che sono fisiologici assestamenti di una giunta che non ha ancora compiuto il primo anno di attività.


LA NOTIZIA PRECEDENTE
COMISO: l´assesore Zisa si è autosospeso


Un piccolo malessere da stress nella giunta di Comiso. Si è autosospeso dalla carica di amministratore Michele Zisa (nella foto), assessore ai lavori pubblici e servizi tecnologici. La vicenda ha avuto origine, a quanto pare, dalla questione legata al depuratore di Comiso. Zisa, sposando una causa che non rientrava nelle sue competenze, è rimasto solo «con il cerino acceso nella mani» mentre la situazione sarebbe stata di competenza dell’assessorato all’ambiente, quindi dell’assessore Giancarlo Cugnata.

Ma a quanto pare i malumori sono legati anche ad altre circostanze che sono al momento "top secret" e sulle quali gli interessati preferiscono al momento rispondere con dei laconici "no comment". Fatto sta che Zisa, rappresentante della Lista del Cuore, lista che ha fortemente contribuito alla vittoria del centro destra a Comiso, non ci sta.

Ma dalle indiscrezioni di segreteria, è possibile un dietrofront dello stesso Zisa, a patto che si delineino meglio competenze, pesi e contrappesi. L’unico dato certo è la forte presa di posizione dell’assessore che, tra l’altro, si trova a gestire un assessorato grosso, importante ed epicentrico. Adesso si aspetta di vedere nei prossimi giorni cosa potrà accadere alla luce di questa auto sospensione, ed ancor più si aspetta di sapere se ci saranno ripensamenti o se si dovrà fare un rimpasto di giunta con new entry del tutto inaspettate e la fuori uscita della lista del cuore, dalla maggioranza.

Il sindaco Giuseppe Alfano, fuori sede da qualche giorno con l’assessore Giancarlo Cugnata, ci ha dichiarato telefonicamente di non essere a conoscenza dell’accaduto.