Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 406
COMISO - 28/01/2009
Politica - Comiso – Contestata la delibera sindacale

Stabilizzazione precari, botta e risposta Pd-Forza Italia

Gaglio: "Mancano un percorso definito e gli atti amministrativi". F.I: "Stiamo colmando i ritardi accumulati prima dal Pd"
Foto CorrierediRagusa.it

«La stabilizzazione dei precari a Comiso procede in un quadro lento, confuso e senza un percorso definito e confortato da atti amministrativi concreti.» L’atto amministrativo messo sott’accusa è la delibera 339 del dicembre 2008.

A dichiararlo è Gaetano Gaglio, membro della segreteria del Pd cittadino, nel corso di un incontro alla presenza del segretario cittadino Gigi Bellassai e del capogruppo consiliare Salvatore Zago.

«Si tratta di un atto di indirizzo e non di un atto amministrativo concreto- è stato detto in conferenza stampa- nel quale non vengono stabiliti criteri, requisiti e scadenze per la stabilizzazione senza evidenziare una data di scadenza per la presentazione delle istanze da parte dei precari, ma solo di attivare il tutto previo avviso pubblico».

Il Pd offre collaborazione agli interessati e nello stesso tempo denuncia che non esiste alcun avviso pubblico che comunichi ufficialmente ai precari di presentare le istanze per la stabilizzazione con allegata la dichiarazione sul possesso dei requisiti.

«Nulla si afferma sul percorso che porterà alla stabilizzazione- conclude Gaglio- nulla si dice sulle selezioni necessarie alla stabilizzazione e sui tempi ad esse relative, nulla si conosce in merito alle procedure utilizzate per gli ASU, nulla si conosce sui servizi ritenuti essenziali dall’Amministrazione e a cui il sindaco fa riferimento quando parla di stabilizzazione. Non si ha nessuna certezza che si stia avviando un percorso destinato a concludersi, nel rispetto delle norme, con la stabilizzazione dei precari comisani.»

Non s’è fatta attendere la replica di Forza Italia a sostegno dell’amministrazione comunale. «Sui precari-scrive il partito- l’unico atto della precedente giunta è stata una delibera risalente all’anno scorso. Fumo negl’occhi in vista delle elezini 2008. La nuova giunta Alfano, invece, in pochi mesi si è messa al lavoro per colmare deficienze e ritardi della precedente, avviando i primi atti necessari e propedeutici alla risoluzione della questione secondo un percorso di legalità e coerentemente con una realtà economico e finanziaria che ci è stata lasciata in eredità pesantissima e con parecchi dubbi di regolarità».


(Nella foto in alto da sx Salvatore Zago, Tano Gaglio e Gigi Bellassai)