Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 847
COMISO - 17/01/2009
Politica - Comiso – Equilibri di bilancio compromessi?

La Corte dei Conti convoca assessore e direttore generale

Continui deficit di cassa allarmanti. L’assessore Raffaele Puglisi trasmetterà tutti gli atti alla Procura della Corte dei Conti
Foto CorrierediRagusa.it

L’assessore alle Finanze Raffaele Puglisi e il direttore generale del Comune, Alberto Depetro, appositamente delegati dal sindaco Giuseppe Alfano (nella foto) sono stati convocati a Palermo presso la Corte dei Conti – Sezione Controllo per fornire ragguagli in merito alla presenza continua di deficit di cassa nei bilanci comunali relativi agli esercizi finanziari del triennio 2005-2007 e per la possibile compromissione degli equilibri di bilancio.
Il direttore generale Depetro ha, pertanto, esposto la reale situazione dell’ente in cui si registra un disavanzo d’amministrazione di poco più 7 milioni e 200 mila euro per quanto riguarda l’esercizio finanziario relativo al 2007.

«Tale disavanzo – ha spiegato il direttore generale – è stato determinato dalla perdita degli equilibri finanziari causata da una massa di residui attivi che non trovava ragione di mantenimento in bilancio. Lo squilibrio finanziario è stato ultimamente osservato per le irregolarità contabili relative a improprie imputazioni nelle partite di giro. Il presidente della Commissione Controllo ha, quindi, esortato gli amministratori a trasmettere con immediatezza gli atti all’apposita sezione della Procura della Corte dei Conti per gli accertamenti del caso».

L’assessore Puglisi ha anche dichiarato che l’amministrazione si farà carico di trasmettere gli atti dovuti, come raccomandato dal presidente della Sezione Controllo della Corte dei Conti di Palermo, ottemperando altresì alla volontà del Consiglio comunale che, in data 29 novembre 2008, ha approvato una mozione, proposta dal consigliere Giorgio Assenza, finalizzata alla trasmissione degli atti utili all’organo competente al controllo per le verifiche di legge.