Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 660
COMISO - 28/11/2008
Politica - Comiso - Battibecchi tra Pd e il presidente del consiglio Elia

Consiglio comunale: c´è il consuntivo d´approvare subito

L’assessore al bilancio Puglisi si scaglia contro la minoranza Foto Corrierediragusa.it

Con soli 3 giorni di preavviso, è stato convocato per il 29 novembre il civico consesso in seduta straordinaria ed urgente. Ma il Gruppo consiliare del Pd ha chiesto, al fine di non compromettere la validità degli atti da trattare, che venisse disposto l´immediato rinvio della seduta consiliare, con il medesimo ordine del giorno. Ne ha dato notizia il capogruppo del Pd Salvatore Zago.

Tra i punti urgenti, vi erano diverse approvazioni di bilancio consuntivo, e la verifica dello stato di attuazione programma salvaguardia equilibri di bilancio 2008.

Secondo il gruppo consiliare di opposizione, il presidente del consiglio Raffaele Elia (nella foto) non ha tenuto conto del regolamento del consiglio comunale che, invece, prevede per le discussioni inerenti ai bilanci, un temine minimo tra presentazione e relativo esame, di 20 giorni.

Lo stesso Elia ha dichiarato d´aver convocato la seduta del consiglio comunale "con la massima urgenza perché entro il primo dicembre va inoltrato alla Cassa Depositi e Prestiti il Conto Consuntivo 2007, documento espressamente richiesto, pena la mancata concessione del mutuo riguardante il finanziamento della somma finalizzata al completamento dell’aeroporto. Assunzione di mutuo - conclude Elia - votata nell’ultima seduta anche dallo stesso gruppo del Pd e che mi sembra, perciò, assumere ora un atteggiamento incoerente". a

Sull´argomento si è altresì registrato l´intervento dell’assessore al Bilancio Raffaele Puglisi, secondo cui "Il preteso ritardo nell’esame del Conto Consuntivo 2007 non può essere addebitabile all’attuale Amministrazione, bensì, come scrivono gli stessi Revisori dei Conti, al rilevante riaccertamento di residui di anni precedenti che hanno messo in evidenza irregolarità segnalate al Consiglio e alla Corte dei Conti con nota del 4 novembre 2008. Irresponsabile - conclude Puglisi - appare dunque la richiesta del gruppo consiliare del Pd perché le variazioni di bilancio, per legge, devono attuarsi entro il 30 novembre".