Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 23 Settembre 2017 - Aggiornato alle 19:00 - Lettori online 888
COMISO - 19/05/2017
Politica - Si deve ripristinare la quota rosa

Cercasi assessora in giunta a Comiso

La situazione politica è in movimento Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco Filippo Spataro cerca una donna per la sua amministrazione. L’ufficializzazione delle dimissioni dell’assessore allo Sviluppo Economico Sandra Sanfilippo (foto) mette il sindaco nelle condizioni di dover coprire il posto con un´altra donna per il rispetto delle quota rosa. Già nel 2014 Giulia Digiacomo si dimise e fu sostituita dall’attuale assessore Fabio Fianchino, assottigliando la presenza femminile in giunta. Sandra Sanfilippo ha motivato le sue dimissioni per motivi assolutamente personali, essendo diventata mamma per la seconda volta. Tutto da vedere se il sindaco attingerà dalla lista «Ora si cambia», da cui proveniva l’assessore dimissionario, o farà riferimento ad altre liste civiche rappresentate in consiglio.

La situazione politica è comunque in movimento anche alla luce del voto che i due consiglieri di Insieme, Salvatore Romano e Valentina Damiata, hanno espresso sul Bilancio di previsione. I due consiglieri hanno votato con la maggioranza motivando il loro voto con l’accoglimento di alcune proposte che erano da loro state accolte dall’amministrazione. Nel dettaglio 160 mila euro prelevati da alcuni capitoli e destinati a spese a sostegno dell´attività turistica e per interventi ed iniziative nel campo dell´artigianato e del commercio. Nel centro destra il voto è stato visto come un segnale di inciucio anche alla luce delle ventilate dimissioni da presidente della Soaco di Salvatore Bocchetti.

L’interessato ha per il momento smentito ma il suo passo indietro è dato per certo. Questo potrebbe portare alla nomina di Giovanni Occhipinti, leader di Insieme, alla presidenza della società di gestione dell’aeroporto, la cui nomina spetta al sindaco. Un nuovo scenario ad un anno dalla conclusione del mandato dell’attuale amministrazione.