Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1105
COMISO - 16/07/2008
Politica - Comiso - L’avvocato modicano scelto per dirimere la querelle

Comiso: Scarso commissario Mpa

Guiderà il partito fino al prossimo congresso Foto Corrierediragusa.it

Carmelo Scarso (nella foto) è il nuovo commissario del Mpa a Comiso. L’avvocato modicano è l’uomo scelto dai tre commissari provinciali (Pietro Barrera, Saro Burgio e Gianni Distefano) e dal deputato regionale Riccardo Minardo per cercare di dirimere la querelle insorta in seno al gruppo autonomista. Tutto ruota attorno alla querelle elettorale: la scelta di correre da soli ha privato il partito di una rappresentanza consiliare e, forse, di una rappresentanza in giunta. Una scelta non condivisa da una frangia del partito.

Alla vigilia del voto era stato designato un «comitato di garanzia» che, nei fatti, anche se non nella forma, esautorava il segretario-candidato Antonello Digiacomo. Qualche giorno fa la contromossa, con la nomina di un nuovo direttivo, la conferma di Digiacomo, che doveva essere affiancato da Giovanni Angelieri. Il nuovo direttivo, però, è sopravvissuto appena 48 ore.

I vertici provinciali hanno deciso il commissariamento, già annunciato ieri da Minardo. Scarso avrà l’ingrato compito di districare la matassa dei gruppi contrapposti nel Mpa di Comiso: tra chi sostiene Digiacomo e chi, invece, lo osteggia, ritenendo che la sua scelta abbia danneggiato il partito. Qualcuno, poi, avrebbe persino appoggiato Alfano. Scarso avrà il compito di guidare il partito fino al prossimo congresso.