Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 510
COMISO - 20/03/2015
Politica - Per il sindacato l’atto è illegittimo e quindi da annullare

Delibera nulla per la Cisl a Comiso

La programmazione del fabbisogno viola le norme contrattuali Foto Corrierediragusa.it

La deliberazione della giunta comunale di Comiso in materia di organizzazione del personale è illegittima e quindi da annullare. Lo sostengono i dirigenti della Cisl che insieme ad alcuni legali hanno partecipato ad un incontro nel corso del quale il sindaco Filippo Spataro ha illustrato il contenuto della delibera in questione. Il sindacato sostiene che la programmazione del fabbisogno del personale viola le norme contrattuali perchè non è consentito stabilire rapporti di lavoro a tempo parziale in misura superiore al 25% della dotazione organica.

Con la delibera approvata, invece, questo limite è superato di gran lunga e quindi una previsione di tale portata, sostiene la Cisl, non può che ritenersi del tutto illegittima. Dice infatti il segretario generale Daniele Passanisi: "Se da una parte, con questa deliberazione, si pensa di realizzare rapporti di lavoro part-time oltre le percentuali di cui si è detto, dall’altra cozza con il diritto dei dipendenti assunti con rapporto di lavoro a tempo parziale da almeno tre anni di richiedere la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo pieno" Per la Cisl inoltre l´amministrazione di violazione dei diritti sindacali perchè le organizzazioni di categoria non sono state coinvolte nei tempi e nei modi previsti per legge.