Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 972
COMISO - 31/12/2014
Politica - Sono stati 11 i voti a favore e otto le astensioni da parte delle opposizioni

Consiglio comunale Comiso approva 3 bilanci in un colpo

L’atto votato rimette in marcia l’ente che esce così dalla situazione di default finanziario Foto Corrierediragusa.it

Il consiglio comunale ha approvato nella sua ultima seduta dell´anno i bilanci preventivi relativi al 2011, 2012 e 2013. Sono stati 11 i voti a favore e otto le astensioni da parte dei gruppi dell´opposizione. L´atto votato rimette in marcia l´ente che esce così dalla situazione di default finanziario in cui è caduto con la dichiarazione di dissesto avvenuta nel gennaio del 2012. I due milioni di euro di disavanzo del preventivo 2011 sono stati così spalmati in tre anni grazie a quello che è stato definito il decreto "Salva Comiso".

I tre bilanci sono stati Inviati a Roma, alla Commissione Finanza Locale del Ministero dell´Interno, nella scorsa primavera e solo poche settimane fa è arrivata al Comune la comunicazione ufficiale che le tre bozze andavano bene, pur con alcune prescrizioni. alcune prescrizioni. L´ente ha scongiurato così lo scioglimento del consiglio comunale e l´insediamento di un commissario ad acta.

"Siamo riusciti a rispettare i tempi dettati dalla commissione ministeriale - dice il presidente del Consiglio Gigi Bellassai - e portare alla discussione e approvazione dei bilanci stabilmente riequilibrati del 2011/12/13, ponendo così fine ad una difficile fase d´incertezza economica e amministrativa. La funzionalità dell´organo consiliare con il rigoroso rispetto delle prerogative dei consiglieri di maggiorana e opposizione ha consentito all´amministrazione di definire questo difficile passaggio, avviando la fuoriuscita del dissesto con importanti e positive ripercussioni per i cittadini". Grazie all´approvazione dei bilanci l´ente potrà procedere all´assunzione di 47 unità ex Co.Co.Co. e di 9 ex L.S.U.