Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1404
COMISO - 29/11/2014
Politica - Bagarre in consiglio comunale con l’occupazione dell’aula

Componente collegio revisore dei conti decaduto: è caos!

L’on. Assenza ha annunciato che presenterà un’interrogazione all’assessorato regionale competente, chiedendo un’ispezione urgente, in quanto si potrebbe prefigurare il reato di abuso d’ufficio Foto Corrierediragusa.it

Seduta infuocata della civica assise terminata mercoledì notte addirittura con l´occupazione dell´aula da parte dell´opposizione. Al centro della protesta dei consiglieri di Pdl e Comiso Vera, la decadenza di uno dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti, quello indicato dalla stessa minoranza. "All´una e un quarto di mercoledì - ha esordito Maria Rita Schembari (Comiso Vera) - si è consumata una delle pagine più vergognose della storia democratica di Comiso". Il revisore in questione è stato dichiarato decaduto per non aver partecipato a tre riunioni consecutive dell´organismo, così come previsto dal regolamento comunale. Peccato però, hanno chiarito i consiglieri di Pdl e Comiso Vera, che quelle tre riunioni fossero state convocate a distanza di 24 ore l´una dall´altra e proprio nel corso della settimana in cui il revisore in questione aveva comunicato, per tempo, di trovarsi fuori sede. Per la minoranza si è trattato di un "piano artatamente congegnato" per farlo decadere, forse perché "la sua presenza di controllore poteva dare fastidio all´amministrazione in un momento in cui si attende il decreto del Ministero dell´Interno con le prescrizioni per il riequilibrio".

Il consigliere Giorgio Assenza (foto), durante la seduta di mercoledì, aveva chiesto che venisse applicato lo stesso principio anche nei confronti del presidente del Collegio, assente anche lui a più di tre sedute. Richiesta negata. L´on. Assenza ha annunciato che presenterà un´interrogazione all´assessorato regionale competente, chiedendo un´ispezione urgente, in quanto si potrebbe prefigurare il reato di abuso d´ufficio.

Critica, la maggioranza nei confronti dell´opposizione. "Sospetti, illazioni e dietrologie - spiegaGaetano Scollo (Pd) - verranno facilmente smentiti quando sarà il momento di votare per il revisore che completerà il collegio: sarà espressione di quella stessa minoranza che oggi grida a chissà quale scandalo". E Vincenzo Maggio (Ora si Cambia) parla di "comportamento spudorato": "il consiglio comunale si è espresso prendendo atto di un regolamento che parla chiaro, senza entrare nel merito della questione".