Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1536
COMISO - 05/03/2014
Politica - La polemica sulla struttura ortofrutticola

Spataro risponde su abusivismo mercato Comiso

"Dall’insediamento di questa amministrazione - ricorda il sindaco - il fenomeno dell’abusivismo è stato ridotto"
Foto CorrierediRagusa.it

La vicenda dell’abusivismo commerciale davanti il mercato ortofrutticolo di Comiso denunciata dal Movimento 5 stelle ha provocato la reazione del sindaco Filippo Spataro (foto) e dell’assessore alle attività produttive, Sandra Sanfilippo. «Il M5S di Comiso – dichiara Spataro – di cui non ci è dato conoscere un diretto interlocutore rappresentato da una persona fisica, sembrerebbe alquanto attento ai fenomeni di vendita abusiva di prodotti ortofrutticoli davanti al mercato di contrada Mendolilla. E proprio questa particolare attenzione avrebbe dovuto invece far notare al movimento grillino che, sin dall’inizio del nostro insediamento, il numero di abusivi davanti al mercato in questione si è talmente ridotto che, la segnalazione su cui tanto si batte, riguarda solo un venditore abusivo, stazionato casualmente lì. Infatti, dopo le iniziali segnalazioni dei produttori e dei commissionari, il monitoraggio del fenomeno e gli interventi decisivi, hanno fatto sì che il problema sparisse praticamente del tutto. Non ci risulta infatti alcuna lamentela o segnalazione negli ultimi mesi. Approfitto anche – ha concluso il primo cittadino – per suggerire al M5S di non inviare solo alla stampa le future segnalazioni, pur indicando come destinatari gli amministratori che ad oggi, hanno appreso solo dai giornali le lamentele del movimento».

«Il fenomeno dell’abusivismo – ha aggiunto l’assessore Sanfilippo – al contrario di quanto affermato dai rappresentanti del movimento, è molto attenzionato dalla nostra amministrazione. Premesso che, come chiarito dal comandante della Polizia municipale, non risultano né da parte dei commissionari, né da parte dei posteggianti, men che meno risulta alcuna segnalazione ufficiale da parte del M5S, desidero sottolineare che il problema nella fattispecie è stato preso in carico ancor prima che il movimento diffondesse la prima e la seconda nota. Aggiungo che proprio la volontà di questa amministrazione ad affrontare la problematica in questione, ha permesso la predisposizione del regolamento dei chioschi già approvato anche dal consiglio comunale».