Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 733
COMISO - 09/05/2008
Politica - Comiso - Forse una terza lista per il candidato Antonello Digiacomo

Mpa rilancia a Comiso: si profila
un accordo con l´Udc

Sarebbero prossimi gli stessi scenari già concretizzatisi a Modica Foto Corrierediragusa.it

L’Mpa a Comiso gioca al rilancio. Il candidato a sindaco Antonello Digiacomo, dopo avere ufficializzato definitivamente la sua corsa per la poltrona di primo cittadino a Comiso, ha dichiarato che si profila la possibilità di presentare anche una terza lista di sostegno alla sua candidatura. Infatti ad oggi, le liste che presentano Digiacomo sono due.

Digiacomo ha espresso soddisfazione per i consensi che sta ricevendo in questo periodo e per le adesioni alle sue liste. « le persone sanno che da tempi non sospetti, sono sempre stato impegnato a tutelare non solo i loro diritti, ma ancor più a tutelare l’ospedale di Comiso che è uno dei primi diritti dei cittadini», dichiara Digiacomo, « ed oltre questo, la gente ha premiato il programma dell’ Mpa alla regione, programma di cui a Comiso, sono il garante, oltre ad essere l’anello di congiungimento locale, con la nuova presidenza regionale.»

Poi ha continuato: « è inutile dire che il mio lavoro, non si limita alla tutela dell’ospedale, ma all’attenzione per il territorio, per la società in cui vivo ed opero, alle proposte per una gestione dello sviluppo del territorio, attraverso l’aeroporto che considero un bene per l’intera provincia e la Sicilia sud orientale. Del resto, il consenso che ha avuto Raffaele Lombardo, non deve essere spigato a nessuno.»

Alla fine, Antonello Digiacomo ha anche fatto intravedere la possibilità di dialogo con l’ Udc, per le imminenti amministrative a Comiso. « quale sarebbe la meraviglia se due partiti centristi come l’ MPA e l’ UDC, corressero assieme? Del resto questo laboratorio politico, pare funzioni anche in altre realtà locali».

(Nella foto in alto da sx Riccardo Minardo e il leader Mpa e presidente della Regione Raffaele Lombardo)