Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 968
COMISO - 08/12/2013
Politica - Il parlamentare comisano spiega perché è rimasto fedele a Berluscono

Assenza leader di Forza Italia in provincia

Impegno bifronte. «Subito al voto per mandare a casa Letta, e a Palermo nuovo gruppo Fi-Lista Musumeci»
Foto CorrierediRagusa.it

«Le mie ragioni per stare con Berlusconi». Giorgio Assenza (foto), deputato regionale si è dichiarato in conferenza stampa. "Occorre costruire tutti insieme un partito di centrodestra, nel quale la destra abbia un ruolo determinante ". In provincia Assenza è già un leader del rinato partito guidato dal Cavaliere.

Angelino Alfano gli aveva chiesto di far parte del Nuovo centro destra insieme a Nino Minardo, ma l’ex «aennino» ha risposto no con tanto di motivazione: «L´opzione ´centrista´ di Angelino Alfano non ha nulla a che vedere con la mia storia politica e con le prospettive di NCD che sarebbe meglio ribattezzare Nuova Democrazia cristiana. Al Consiglio nazionale del 16 novembre scorso, la scelta era seguire gli scissionisti o rimanere dove eravamo. Tutti coloro che provenivamo da An, tranne 9 (su quasi 160), abbiamo operato nella continuità. Adesso è necessario costruire un partito vero e non di plastica, che si leghi al territorio, che parta dalla base, dagli iscritti per far sì che siano loro a scegliere i propri dirigenti. Devo dire che si sta lavorando in tal senso e stiamo raccogliendo, con grande piacere, tante nuove adesioni". Giorgio Assenza sta lavorando alla formazione di un gruppo unitario all’Ars, Forza Italia-Lista Musumeci.

A livello nazionale Forza Italia è il partito più «aggressivo» nei confronti del governo Letta-Alfano. Spera di andare il più presto possibile alle urne. «Continuare ad agire sul versante dell´aumento della pressione fiscale è delittuoso. Le misure del governo, contenute in questa legge di stabilità, disattendono le aspettative di un cambio di marcia e non contengono nessun provvedimento per lo sviluppo e l´occupazione, per la diminuzione delle imposte sul lavoro, per la difesa del reddito delle famiglie».

Quando e come votare allora? «A maggior ragione dopo la dichiarazione di incostituzionalità della Corte Costituzionale in merito al Porcellum, il nostro obiettivo è arrivare quanto prima alle elezioni. E’ praticamente l’unica cosa sulla quale siamo d’accordo con il PD e il M5S».