Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 22 Aprile 2018 - Aggiornato alle 15:33
COMISO - 27/05/2012
Politica - Durante un comizio in piazza Fonte Diana il segretario stronca le dicerie

A Comiso è campagna elettorale, Bellassai non si candida

Un segretario sorprendente: «Il Pd faccia un passo indietro davanti a nomi «noti» e si apra a nuove forze, alla città ed ai cittadini che vogliono mettersi in gioco
Foto CorrierediRagusa.it

Durante il comizio in piazza Fonte Diana Gigi Bellassai (foto) ha lanciato una linea politica che forse la città non si aspettava. Di fatto, il segretario del Pd ha sgombrato il campo dalle voci insistenti su di una sua candidatura per le amministrative del 2013, spiegando a chiare lettere che la gente non vuole più i «soliti noti».

«Un partito serio – ha spiegato Bellassai – deve cogliere le istanze del territorio. In un partito serio la classe dirigente deve capire quando fare un passo indietro e guardare alle forze esterne, ai cittadini, uomini e donne, che vogliono mettersi in gioco e portare linfa nuova alla politica, idee e progetti. In un partito serio – ha concluso Bellassai – si deve operare per l’unità interna andando oltre le aspettative personali e ricercando punti comuni ed unitari».

Tra le righe, ma non tanto, Gigi Bellassai ha giocato a carte scoperte facendo capire che vuole evitare conflitti interni fra ipotetici candidati dello stesso partito. Inoltre, ha anche confermato che i cittadini vogliono nomi e volti che non siano più riconducibili alla politica passata e che le rendite di posizione non sono più tollerate dagli elettori. Sebbene a sorpresa, le molte persone presenti hanno apprezzato tali dichiarazioni, con un lungo applauso.