Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1168
COMISO - 07/04/2012
Politica - Il segretario del Partito democratico prepara il dopo Alfano

Bellassai: "Sperperati 20mila euro in 30 giorni"

«Non è più tempo di recinti ideologici- annuncia il segretario cittadino -subito dopo la festività- un tavolo di concertazione per discutere del dopo con tutte le forze civiche e politiche serie e di buona volontà, perché la situazione è grave»
Foto CorrierediRagusa.it

«Dopo la parentesi pasquale – ha dichiarato Gigi Bellassai (foto)- promuoverò un tavolo di concertazione per discutere del dopo Alfano con tutte le forze civiche e politiche serie e di buona volontà. Dico con tutte le forze politiche perché, data la gravità della situazione, bisogna che tutti ci mettiamo in testa che non è tempo di rinchiudersi nei propri recinti ideologici, ma, data la drammaticità del momento che Comiso sta vivendo, è giunto il tempo di essere concreti, di affrontare i problemi e, concretamente, risolverli. Questo può dare origine a sinergie «inedite», me ne rendo conto. Perché inedito, del tutto inedito, è quello che è capitato a Comiso in questi ultimi anni».

Bellassai, determine alla mano, fa i conti dell’ultimo mese di vita amministrativa: «La necessità di questi tavoli inediti, non è scaturita da considerazioni strettamente politiche, ma dalle ultime recenti determine di spesa prodotte dall’amministrazione. Tra marzo ed i primi di aprile, sono state prodotte una serie di determine per impegno di somme, per un totale di quasi ventimila euro. Determina n° 15 del 9 marzo: liquidazione di 3800 euro al suo consulente, per il mese di febbraio. Determina n° 16 del 9 marzo: incarico di responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, per un totale di 8000 euro, sempre allo stesso consulente che percepisce già 50.000 euro annui. Determina n° 18 del 13 marzo: liquidazione di 2340 euro per sito web, per un totale annuo di 19950 euro. Determina n° 23 del 3 aprile: impegno di 5000 euro per indennità di missione degli amministratori».

L’analisi definitiva è che, sebbene la difficile situazione del dissesto economico, si continui a spendere con molta leggerezza: «E’ davvero inconcepibile – ha concluso Bellassai - che da un lato si esigono lacrime e sangue dai comisani, e dall’altro si continua a gestire la cosa pubblica come fosse cosa propria e come se le casse del comune di Comiso fossero floride. E’ davvero inconcepibile che questo sindaco, in spregio alle più ovvie ed elementari regole del buon senso e della buona amministrazione, non tenga conto della disperazione crescente dei suoi concittadini e continui a bruciare quattrini anziché dare l’esempio, anziché ridurre al massimo, eliminare del tutto le spese superflue: auto blu, viaggi, superconsulenze».


IL DOPO ALFANO
01/05/2012 | 15.10.18
DIPIETRO GIUSEPPE

DOPO ALFANO CI VUOLE UNA PERSSONA NON LEGATA AI PARTITI , CHI MEGLIO DI BIAGIO CAMPANELLA , IL PRESIDENTE DEL TAR DI CATANIA. CREDO CHE SIA LA PERSONA ADATTA A POTER SVELENIRE IL CLIMA POLITICO DOPO ALFANO.


mi chiamo Biagio Sallemi
17/04/2012 | 12.03.23
Gino Sallemi

...ma mi conoscono come Gino Sallemi, non sapevo dell´esistenza di questo sito, ho avuto notizia dell´esistenza a seguito di questa "polemica" sorta, non era necessaria questa mia precisazione, chi mi conosce sa che quando ho da dire qualcosa la dico a viso aperto.
Tuttavia ritengo opportuno oltre che doveroso queste poche righe solo per dire quanto sia scaduta sia la politica che la critica.
Distintamente a tutti f.to Gino Sallemi


x asterix......
10/04/2012 | 21.01.46
antonio

caro asterix.....come sarebbe logico che in un comune dissestato o non,dove i debiti li dobbiamo pagare noi (inteso come cittadini)non ci fossero persone che difendano chi questi debiti li ha fatti. a meno che.....non si faccia parte di quel gruppo che ha contribuito al dissesto e quindi si debba per forza difendere quello che si è fatto in tutti questi anni. non mi interessa piu´ di tanto sapere se è stata la destra o la sinistra......


per biagio sallemi 2
10/04/2012 | 16.15.55
maria

conoscendoti non c´era alcun dubbio che non si trattasse di te. non è nel tuo stile. ma hai fatto bene a precisare.


Mi Dissocio...
10/04/2012 | 15.00.06
Biagio Sallemi 2

Sono entrato nel merito di questa discussione in quanto un mio omonimo, Biagio Sallemi, fa delle affermazioni pesanti e offensivi verso alcune persone coinvolte in tale discussione, volevo dissociarmi non tanto dalla pepata discussione, ma dal modo in cui si conduce. Essendo uno dei redattori del giornale " La Voce di Comiso" sono abituato a discutere con argomenti forti ma mai offensivi per i nostri interlocutori, dando voce a chi lo volesse, filtrando argomenti privi di documentazione e comunque privi di calunnie ed offese verso chiunque. Buona Continuazione...