Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 548
COMISO - 09/02/2008
Politica - Comiso - Il manifesto ironico campeggia sui muri della città

"Comiso è bella, sarà Bellassai"
campagna elettorale con spirito

Una sorta di "punturina" della Casa delle Libertà Foto Corrierediragusa.it

All’impronta di una campagna elettorale pacata e soprattutto educata, cominciano invece le punturine della Casa delle Libertà, stavolta affisse sui muri di Comiso. Da ieri infatti, sono stati affissi dei manifesti che, con spirito sicuramente satirico e non polemico, fanno da sponda ai manifesti di Gigi Bellassai (nella foto), candidato a sindaco per il centro sinistra, dove, a caratteri cubitali si legge ovunque : "Comiso è bella e sarà Bellassai" .

La Cdl di comiso, ha dunque risposto goliardicamente con altri manifesti dove è possibile leggere : "di cose bell´assai ne abbiamo già viste abbastanza". A questi manifesti, ha risposto la Sinistra Giovanile di Comiso, tramite il suo segretario, Biagio Guastella, che in una nota inviata alla stampa, dichiara :
«Non disprezziamo l’umorismo del centro destra che come sempre, in assenza di contenuti significativi beffeggia le cose altrui. Cose che almeno, sono state realizzate.

Il manifesto affisso in questi giorni, a cura della Cdl, riporta alcune foto, molto piccole, di alcune discariche abusive, delle quali incolpano l’amministrazione, e nello specifico, l’assessore all’ambiente, Gigi Bellassai. Con lo stesso spirito umoristico,vorremmo semplicemente fare notare che l’aggettivo «abusivo» sta ad indicare una cosa che è fuori dalla norma e dalla legalità, per tanto difficile da rilevare.

Se la Cdl è a conoscenza di queste «cose abusive», avrebbe avuto a disposizione dieci anni per farle notare. Invece, è stata zitta, non ha mai avuto argomenti interessanti da sottoporre ai cittadini ed al consiglio comunale, e come se non bastasse, avrebbe potuto fare quello che tutti i cittadini di buon senso hanno fatto in questi dieci anni: segnalare tutte le cose che non andavano. Comprese le discariche abusive.

Ma la Casa delle libertà, sarà all’altezza di stupirci con effetti speciali, oppure dovremo sentire le dichiarazioni del candidato Alfano che, momentaneamente distratto dalla campagna elettorale, interviene parlando ad esempio di metodi obsoleti per la raccolta differenziata, mentre a giorni tutti i cittadini riceveranno i tesserini magnetici, per potere conferire in qualunque momento? Ma questo è solo uno dei tanti esempi che si possono citare. Forse il centro destra, dovrebbe informarsi di più, almeno in questi mesi che precedono le elezioni, visto che non lo ha fatto per dieci anni.»