Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 454
COMISO - 14/11/2011
Politica - Seduta lampo per non approvare niente

Bilancio consuntivo Comiso, ancora una fumata nera

La soap opera legata al consuntivo. La Regione dà l’ultimatum di 10 giorni. I consiglieri vogliono che lo strumento finanziario venga approvato dal commissario straordinario

Si è tenuto lunedì scorso un consiglio comunale lampo per l’approvazione del bilancio consuntivo 2010 che viene riproposto in aula da giugno 2011. L’ultima volta che è stato portato all’attenzione dei consiglieri comunali, è stato il 31 ottobre scorso e da quella seduta è stato sancito che i consiglieri di opposizione si sono astenuti dal voto, e quelli di maggioranza presenti solo in 5 anzi che 9, lo hanno votato. Ma il numero basso dei favorevoli, non ne ha determinato l’approvazione.

Dopo questa seduta, l’assessorato regionale ha intimato al consiglio, di approvare lo strumento entro 10 giorni. Ma i consiglieri, lunedì 14 novembre, all’unanimità hanno votato un documento congiunto, dove si chiede al commissario straordinario nominato in giugno, di assumersi la responsabilità dell’approvazione, come da mandato dell’assessorato regionale.

Questa soap opera legata al consuntivo, sta comunque determinando il ritardo dell’approvazione del bilancio preventivo 2011 e triennale, e quel che è peggio, sta facendo ritardare l’erogazione della terza rata dello Stato che, viste le attuali condizioni disastrose dell’ente, sarebbe una boccata d’ossigeno. In questi giorni infatti, dalla la ricognizione che si sta effettuando, i debiti del comune di Comiso, si aggirano sui circa 25/30 milioni di euro.