Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 968
COMISO - 01/11/2011
Politica - Una seduta impostata sulle mosse strategiche delle parti politiche

Comiso, non passa bilancio consuntivo con lo zampino della maggioranza

Il sindaco Alfano è sereno. Le opposizioni ne chiedono le dimissioni. Giorgio Assenza: «Responsabilità del commissario straordinario, non del Consiglio»
Foto CorrierediRagusa.it

E’ stata una seduta tutta incentrata sulle strategie sia delle opposizioni, sia dei consiglieri del Pdl e dell’Udc che sostengono la giunta Alfano. Il bilancio consuntivo 2010 è stato per 4 mesi la spina nel fianco degli amministratori. Prima presentato con un avanzo di 17 mila euro, poi bocciato perché ritenuto poco attendibile dai revisori dei conti a causa dei debiti fuori bilancio non inseriti, lunedì 31 ottobre riportato un aula modificato come prescritto dal commissario straordinario, con l’inserimento di 450 mila euro di disavanzo.

Ed ecco che sono arrivate le mosse e le contro mosse delle avverse parti politiche. I consiglieri del Pd, Fds, Progresso sud e lista La Torre all’opposizione ed in maggioranza, si sono presentati con due consiglieri in meno, per consentire ai nove della ex maggioranza (Pdl e Udc) di votare il consuntivo. Ma a sorpresa, anche i consiglieri della ex maggioranza, sono arrivati in cinque anziché in nove. Al momento del voto, l’opposizione si è astenuta, la maggioranza ha votato favorevolmente, ma i numeri non sono stati sufficienti ed il bilancio non è passato.

Secondo Salvo Zago capogruppo Pd, la maggioranza non ha colto l’assist delle opposizioni, pregiudicando così l’arrivo della rata statale che sarebbe servita per il pagamento degli stipendi dei dipendenti. Non solo. A detta di Zago, tutto ciò è avvenuto perché anche i consiglieri che appoggiano Alfano, non si sono voluti prendere la responsabilità. Ma a ribattere il capogruppo del Pdl, Giorgio Assenza che ha fatto capire chiaramente, che la responsabilità dell’approvazione dello strumento finanziario, è del commissario e non del civico consesso.

"Nei prossimi giorni il commissario dovrà assumersi una responsabilità che per iscritto, aveva demandato al consiglio comunale. Ma un dubbio è rimasto. Non è stato infatti chiaro come mai i consiglieri di centro destra, non si siano voluti prendere la responsabilità di approvare il consuntivo. Le opposizioni hanno chiesto le dimissioni del sindaco Alfano che dal canto suo, si è dichiarato sereno, anzi in uno scambio di battute con i consiglieri di opposizione che hanno ipotizzato un’epidemia influenzale dei consiglieri di maggioranza, ha risposto : « Sono molto sereno e vedremo chi si ammalerà prima» !

Nella foto l´aula consiliare di Comiso