Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1416
COMISO - 17/10/2011
Politica - Nasce a Comiso il «Patto di consultazione»

La rivolta degli ex: Cugnata, Zisa e Pasquale Puglisi guidano l’opposizione

Secondo Michele Zisa questa «triplice alleanza» dovrebbe rafforzare i gruppi consiliari di opposizione con i «compagni di viaggio del Pd» Foto Corrierediragusa.it

Si delineano nuove alleanze all’interno dell’opposizione? A prima vista sembrerebbe così. Forza del Sud, Progresso Sud e lista civica La Torre, assieme per il «patto di consultazione». Si tratta di uno soggetto politico teso al confronto tra le opposizioni di Comiso, «libere ed indipendenti tra loro e sinergiche al contempo». Rappresentanti di questo «patto» i due ex assessori della giunta Alfano, Giancarlo Cugnata (foto) e Michele Zisa, ed il consigliere Pasquale Puglisi che vantava un assessore in giunta, Raffaele Puglisi.

Di questo «patto di consultazione» non fa parte il Pd. Da quanto dichiarato da Zisa, questa triplice alleanza dovrebbe servire per fortificare la presenza di questi tre gruppi consiliari di opposizione con i «compagni di viaggio» del Pd. Sarà una motivazione valida, ma la sensazione più immediata è quella di una prospettiva futura volta ad alleanze da terzo polo comisano. Del resto finora, l’alleanza con il gruppo Pd in consiglio comunale si è basata solo sull’azione oppositiva alla giunta Alfano, piuttosto che su una alleanza programmatica.

In politica mai dire mai, quindi nei prossimi mesi non si potrebbe nemmeno escludere una coalizione che accorpi rappresentanti di liste, partiti e movimenti che non siano di centro sinistra, con partiti di centro sinistra. In fondo, il segretario provinciale del Pd, Salvo Zago, ha già dato le linee giuda per le prossime consultazioni: «Ci rivolgiamo ad associazioni, movimenti, circoli, liste civiche, personalità che accettino la sfida del cambiamento, del rilancio e della crescita, della costruzione di un futuro diverso e migliore della nostra provincia, per le nostre comunità, per i nostri giovani».


19/10/2011 | 12.07.33
Nunzio Bertino

CHE CONFUSIONE! Palermo insegna! Solo che i conti bisogna farli con l´oste cioè i cittadini. Saranno disposti loro ad accettare un patercchio del genere...


SE QUESTO E´ IL CAMBIAMENTO STIAMO FRESCHI
18/10/2011 | 18.44.34
ARISTARK

Se questi (e gli altri come loro) sono ´il cambiamento´ stiamo freschi: gente ben conservata nel Jurrasic Park e che ha ballato tutte le danze e cantato in tutti i cori! Del resto, come ha detto uno di loro, ´c´è posto per tutti´. Che, come programma, è tutto un programma...