Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 563
COMISO - 30/07/2011
Politica - In vista dei prossimi impegni elettorali

Altro che dimissioni! Zago ci ripensa: "Rilanciamo il partito"

Il segretario provinciale richiama il Pd all’unità. «I prossimi impegni vogliono un partito unito e aperto al dialogo e alla collaborazione»

Dalle paventate dimissioni di Salvo Zago, segretario provinciale del Partito Democratico, peraltro smentite dallo stesso, alle dichiarazioni di unità del partito. In una nota, l’ex deputato regionale, parla di un processo di dialogo e di avvio di un percorso di collaborazione.

«Alla vigilia di una stagione – dichiara Zago - che a partire dall’autunno si presenta carica di impegni e richiede al partito del capoluogo uno sforzo supplementare per il ruolo di vigilanza e proposta in città e per l’impegno richiesto insieme agli altri Comuni in vista delle consultazioni provinciali, i segnali in campo lasciano ben presagire il raggiungimento di una sintesi tra tutte le anime del partito ed un percorso che non escluda nessuno dal quadro unitario complessivo».

Secondo il segretario provinciale, l’evoluzione in corso all’interno del Partito di Ragusa è la migliore risposta a quanti al suo esterno, dopo le amministrative, «auspicavano l’esplosione di conflitti interni che ne limitassero azione e iniziativa e pertanto non può che essere accolta con grande soddisfazione da tutta la Federazione Provinciale». Per Zago, di un partito unito nel comune capoluogo hanno bisogno la città di Ragusa e il centro sinistra tutto. Ed ancor prima gli stessi vertici del partito ragusano. «Si proceda allora in questa direzione – conclude il massimo esponente del Pd - si compiano tutti i passi che possano tornare utili e ci si fermi solo quando si sarà riusciti a superare i contrasti interni coinvolgendo tutte le risorse del partito cittadino in un quadro finalmente unitario. Il partito provinciale supporterà tutti i percorsi finalizzati al raggiungimento della sintesi complessiva».