Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1023
COMISO - 24/06/2011
Politica - Atmosfera da campagna elettorale in piazza Fonte Diana

Maggioranza e opposizione si sfidano a singolar... comizio

La diatriba nasce dal bilancio. Chi ha provocato il «buco»? La vecchia o la nuova amministrazione? L’opposizione avrebbe trasmesso gli atti alla Corte dei Conti

E’ già campagna elettorale a Comiso? Ad occhio e croce sembra di sì. Animi surriscaldati, sfide a colpi di manifesti, promesse di effetti speciali della serie «scontriamoci così, senza pudor». E non è finita. Banditi i normali mezzi di comunicazione, lo scontro tra amministrazione ed opposizione è tornato a farsi sentire in piazza. Cose che non si vedevano più da anni. Si torna al vecchio ed impolverato comizio di piazza che a quanto pare incontra il plauso cittadino, non foss’altro per la possibilità dei comisani, di interagire con il palco. Per non parlare delle colorite frasi ad effetto che impazzano da ambo le parti su facebook.

Le tifoserie politiche si sono scatenate in post genuini ma efficaci, utilizzando frasi popolane che non appartengono certo alla politica, per lo meno quella convenzionale. Ma cos’è successo nei fatti per scatenare questa competizione politica anticipata? Si dovrebbe fare un excursus di tre anni, partendo dalle sedute consiliari e dal ribaltamento delle maggioranze divenute oggi, minoranze, e delle opposizioni oggi maggioranze, ma la storia sarebbe lunga da raccontare.

Partiamo dalle ultime settimane e dalla famigerata presentazione del bilancio consuntivo. Un bilancio travagliato che ha scatenato tutta l’acredine politica tra chi da un lato sostiene che i numerosi debiti che hanno portato l’ente al dissesto, sono stati ereditati dalla passata amministrazione, e chi invece sostiene che lo strumento finanziario presentato sia falso e privo di importanti parti concernenti la tabella dei debiti da liquidare. Inutile dire che dopo il ritiro del punto in questione nell’ultimo consiglio comunale, le polemiche sono tutt’altro che sopite, anzi le opposizioni stanno organizzando la contro mossa ed in giro si parla di trasmissione alla corte dei conti, degli atti contabili...

I prossimi giorni saranno anche peggio e probabilmente si annuncia un’estate «torrida». Intanto, dopo il comizio in piazza del Pd, quello di replica del sindaco Alfano, ancora un altro è organizzato dal Pd per questo sabato. Il resto al prossimo consiglio comunale.