Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 917
COMISO - 21/04/2011
Politica - Comiso: dopo tanti anni riaffiorano le ruggini fra i "titani" del Pd

E´ Pasqua, scambiamoci un "missile" in segno di guerra

Il parlamentare regionale sconfessa Battaglia e rimette in discussione le nomine universitarie: «Nessuno ha informato il partito, non rappresenta il Pd». L’ex senatore rinvia la risposta a dopo Pasqua e anticipa: «Complimenti a Digiacomo per avere aperto uno scontro in piena campagna elettorale». Salvo Zago difende la nomina di Battaglia
Foto CorrierediRagusa.it

Le vecchie ruggini riaffiorano anche dopo tanti anni. L’ex senatore Gianni Battaglia riconfermato presidente del Consorzio universitario ibleo, ma sconfessato dall’onorevole Pippo Digiacomo, entrambi Pd. «Battaglia non è espressione di partito»- ha tuonato Pippo Digiacomo. Battaglia replica, ma Salvo Zago per il momento tace. Si attendono nei prossimi giorni le dichiarazioni del segretario provinciale del Pd, Salvo Zago, in merito alla questione.

«Senza volere minimamente entrare nel merito – ha dichiarato Digiacomo - riteniamo che l´indicazione del senatore Battaglia sia fuori dal percorso politico che abbiamo immaginato o da altri percorsi che vedano comunque il pieno coinvolgimento del Partito Democratico e dei suoi organismi a tutti i livelli. Inoltre, interloquendo con autorevoli esponenti del nostro partito, a nessuno risulta che ci sia stato un luogo e un momento dove questi aspetti siano stati discussi. Un partito che si rispetti ha il dovere di rivolgere un sentito ringraziamento al senatore Battaglia per la quantità e qualità dell´impegno profuso in questi anni, ma ha anche il dovere di garantire che questi percorsi siano il risultato di un progetto politico condiviso».

Il parlamentare comisano ha anche commentato che il Partito Democratico, all´indomani delle elezioni amministrative di fine maggio che vedono coinvolto il comune capoluogo (che con la Provincia Regionale di Ragusa rappresenta il socio di maggioranza) non mancherà di dare, il proprio contributo di idee, di impegno e di uomini.

Ecumenica la risposta del senatore Battaglia: «Questa è la settimana santa, settimana di passione, la storia insegna che i giusti soccombono. Poi viene la Pasqua di resurrezione, la storia insegna che i giusti si riscattano. Pertanto risponderò all’on. Digiacomo sull’argomento dell’Università e su altro in una apposita conferenza stampa che organizzerò per la metà della prossima settimana. Intanto all’on. Digiacomo vanno i complimenti per avere deciso di aprire un fronte di scontro dentro il Pd e di averlo fatto nel pieno di una difficile ed importante campagna elettorale».

Il segretario Pd Salvo Zago difende la nomina di Gianni Battaglia e Uccio Barone

Il segretario provinciale del Pd, Salvo Zago, è intervenuto nella diatriba tra Digiacomo e Battaglia, in merito alla nomina di quest’ultimo come presidente del consorzio universitario. In una nota che nulla aggiunge e nulla toglie alla polemica, Zago ha semplicemente fatto intravedere l’eventualità di un ulteriore rinnovo delle cariche all’interno del consorzio, demandando al partito qualunque scelta futura. « La presenza del sen. Gianni Battaglia e del professore Uccio Barone all’interno dell’organismo – ha dichiarato il segretario Pd - scelta evidentemente di valenza tecnica alla luce dell’assenza di qualunque confronto politico in merito, può costituire un utile strumento per veicolare le ipotesi ed i contributi che, dopo la tornata amministrativa che influirà sul Comune di Ragusa, uno dei soci di maggioranza, il Partito Democratico elaborerà tramite un percorso concertato nell’ambito dei propri organismi».

Dopo tali dichiarazioni, l’ex deputato regionale, ha deviato l’attenzione sui ritardi di queste nomine, ritardi addebitati al comune di Ragusa ed alla provincia di Ragusa. «Dopo un’incredibile sequela di ritardi ingiustificabili – ha commentato Zago - il Comune di Ragusa e la Provincia hanno finalmente deciso di tornare a svolgere il ruolo che compete loro presenziando all’assemblea dei soci del Consorzio Universitario Ibleo e permettendo così il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, organismo sino ad oggi operante in prorogatio per la sola ordinaria amministrazione».


Nella foto in alto, Battaglia il primo a sinistra e Digiacomo l´ultimo a destra alla convention del candidato Sergio Guastella