Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 505
COMISO - 18/01/2011
Politica - Comiso: prove tecniche per sfiduciare la maggioranza che amministra

«Presidente parziale, ti censuriamo», 11 consiglieri "ammoniscono" Elia

Mozione di censura contro il pidiellino Raffaele Elia (nella foto), presidente del Consiglio comunale di Comiso. Alfano ufficialmente in minoranza. Ma non è finita. Presentata anche una mozione, sui revisori dei conti. Elia: "Accuse infondate"
Foto CorrierediRagusa.it

Sono 11 in tutto i consiglieri che hanno firmato la mozione con la quale gli 8 consiglieri del Pd e tre della maggioranza, censurano ufficialmente il comportamento del presidente Raffaele Elia (foto) durante le sedute del civico consesso. I consigliere gli chiedeno inoltre di trarre le opportune conclusioni, visto il cambiamento degli equilibri politici. «Si chiede- legge nella mozione - al presidente di prendere atto che la maggioranza del Consiglio comunale non concorda con la gestione dei lavori dell’assise, traendone le opportune conseguenze e modificando i propri comportamenti per garantire la funzione e il ruolo di tutti i consiglieri comunali».

Da tempo i sono forti polemiche tra gruppi consiliari e presidente, accusato più volte di non garantire imparzialità soprattutto nei confronti dei gruppi di opposizione che ad oggi, non sono solo quelli di sinistra ma vedono tra «le linee nemiche» due liste civiche che, nel 2008 avevano appoggiato la candidatura di Alfano. Non si tratta di una vera e propria mozione di sfiducia ma, si potrebbe dire, di una mozione «propedeutica».

Lo stesso ex assessore Giancarlo Cugnata, due mesi fa in conferenza stampa, aveva chiesto che la presidenza del consiglio venisse assegnata a qualcun altro. Elia, aveva risposto di recente ad una nota del Pd, affermando: «Le accuse rivolte nei miei confronti sono infondate, inconsistenti e opinabili e non meritano di essere commentate». Ma il dato sicuramente rilevante nel documento, è che accanto alle firme dei consiglieri di opposizione, ci sono anche quelle di tre consiglieri di maggioranza che però già da tempo, sono in rotta di collisione con il sindaco Alfano e con Elia. Gaetano Cottonaro di Progresso sud/Partito del cuore, Salvatore Cavalieri di Forza del sud, e Pasquale Puglisi della lista civica LaTorre, sono all’opposizione prima di tutto perche, secondo loro, il sindaco non ha rispettato il programma elettorale, e poi con Elia, perché, sempre secondo loro, non viene garantito equilibrio in consiglio.

Questo atto, sancisce di fatto la mancanza di numeri della maggioranza e conferma che da parte dei tre consiglieri non vi è ancora alcuna intenzione di rientrarci. Accanto a questa, è stata presentata un’altra mozione sempre a firma degli 11 consiglieri. La mozione riguarda i revisori dei conti che vedranno la fine del loro incarico nel mese di febbraio. Nella mozione si impegna il sindaco a rendere pubblico l’elenco dei professionisti. «Tenute presenti – si legge nel documento - le difficoltà in cui si trova attualmente il Comune di Comiso, strutturalmente deficitario e pertanto soggetto a controlli centrali di natura varia (costo personale, copertura del costo di taluni servizi, etc.)

Al fine di favorire una scelta oculata dei componenti il Collegio dei revisori e facilitare i consiglieri nel delicato compito della individuazione degli stessi, si impegna il sindaco e l’amministrazione comunale a rendere di evidenza pubblica la nomina dei componenti il Collegio dei revisori attraverso: la pubblicazione sul sito internet del Comune di Comiso di un avviso con il quale si invitano gli interessati: - iscritti nel ruolo dei revisori ufficiali dei conti; iscritti all’albo dei dottori commercialisti; iscritti all’albo dei ragionieri; a far pervenire entro e non oltre il 5 febbraio 2011 nota di disponibilità e curriculum, di mettere a disposizione dei consiglieri comunali per la ricostituzione del Collegio dei revisori i tre distinti elenchi e curricula di cui al punto precedente».


OTTO CONSIGLIERI DIFENDONO IL PRESIDENTE ELIA

Raffaele Elia, presidente del Consiglio comunale di Comiso non è solo. Otto consiglieri hanno preso le due difese. Sono Giorgio Assenza, Danilo Bonifazio, Nunzio Campo, Giuseppe Digiacomo, Alessnandro Guastella, Cettina Linfanti, Salvatore Romano e Matteo Saraceno. «Stigmatizziamo- scrivono- l´azione avente un chiaro contenuto denigratorio delle funzioni presidenziali. Il dott. Elia ha sempre svolto il suo ruolo con imparzialità ed equilibrio, assicurando sempre il più ampio confronto durante i lavori del consesso e consentendo, in diverse occasioni, interventi di durata maggiore di quella prevista dal regolamento consiliare. Nella seduta del 27 dicembre 2010, la decisione di non porre ai voti l’ordine del giorno presentato dal PD e dalla " LISTA DEL CUORE - PROGRESSO SUD, e´ stata correttamente adottata dopo aver acquisito parere tecnico dal segretario presente in aula in rigorosa applicazione dell´art. 53, comm.2 del Regolamento Comunale. Confermiamo, pertanto, la nostra piena fiducia all´ufficio di presidenza dopo gli attacchi ingiustamente subiti che tendono a destabilizzare il regolare svolgimento istituzionale del Civico Consesso. Auspichiamo, infine, che tutti i consiglieri assumano in futuro un atteggiamento di assoluta responsabilità e di rispetto delle istituzionali comunali in ossequio ai dettami del Regolamento e dello Statuto».