Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1087
COMISO - 28/12/2010
Politica - Comiso: si conclude la lunga crisi di giunta

Alfano ha assegnato le deleghe tra novità e conferme

Cassibba vice sindaco e Lavori pubblici. Amenta (Viabilità e ambiente) Assenza (Sviluppo economico), Ditrapani (Bilancio) e Schirmo (Politiche sociali). Conferme per Belluardo (Urbanistica) e Schembari (Cultura e Pubblica istruzine). Il sindaco tiene per sé Sport, Decentramento, Personale e Aeroporto. In Consiglio surrogati gli uscenti
Foto CorrierediRagusa.it

Deleghe e surroghe nella prima seduta consiliare «post azzeramento». Giuseppe Alfano, finalmente, dopo tre settimane dalla nomina dei nuovi assessori, assegna le deleghe. Pochi i cambiamenti rispetto alle previsioni dei giorni scorsi. Il vice sindaco di questa nuova squadra, è Roberto Cassibba, Udc, che sarà anche assessore ai Lavori pubblici. Emanuele Amenta (Pdl) si occuperà di Viabilità ed ambiente. Dante Ditrapani (Pdl) (nella foto) di Bilancio e spettacolo. Salvatore Schirmo (Udc) andrà alle Politiche sociali.

Michele Assenza (Pdl) avrà la delega allo Sviluppo economico e servizi cimiteriali. Alberto Belluardo e Maria Rita Schembari, manterranno le deleghe che avevano prima, e cioè Urbanistica l’uno e Cultura e pubblica istruzione l’altra. A sorpresa invece le deleghe che resteranno al sindaco: Sport, Decentramento (frazioni di Pedalino e Quaglio), Personale ed aeroporto di cui è ancora presidente pro tempore per la società di gestione.

Per le surroghe consiliari, ieri sono entrati tre nuovi consiglieri, uno Pdl, uno indipendente, ed uno Udc. Si tratta di Matteo Saraceno che ha surrogato Ditrapani, Alessandro Guastella al posto di Roberto Cassibba e Salvatore Cavalieri al posto di Nenè Amenta. Nelle scorse settimane, Cavalieri assieme a Cugnata e gli altri consiglieri pidiellini della frazione comisana si erano dichiarati «indipendenti» dal Pdl.

Una collocazione scomoda dunque quella di Cavalieri in Consiglio, soprattutto perché da oggi non sarà più tanto indipendente, ma aderirà, assieme a Cugnata, a Forza del Sud. Nel suo discorso di insediamento, Cavalieri ha lasciato trasparire una vena polemica per l’operato dell’amministrazione in questi due anni e mezzo, facendo un lungo elenco di «disattenzioni» per Pedalino. Cavalieri ha già anticipato che il suo sostegno al sindaco sarà certo, se il primo cittadino si impegnerà a portare avanti quanto promesso in campagna elettorale per la frazione.

Restano invariate le posizioni dei quattro consiglieri «dissidenti». Pasquale Puglisi (lista LaTorre), Gaetano Cottonaro che proprio ieri ha annunciato la nascita del nuovo movimento «Progresso sud – Partito del cuore», Nunzio Campo e Salvatore Romano del Pdl, area Nino Minardo. Questo lo scenario attuale della composizione del consiglio comunale di Comiso, dove l’opposizione è superiore numericamene alla maggioranza.