Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1162
COMISO - 06/12/2010
Politica - Comiso: il Pdl mobilitato a risolvere la vicenda politica Comiso

Minardo e Carpentieri invitano Cugnata a rientrare nel Pdl

Sulla vicenda Comiso, appello a un maggiore coinvolgimento dei quadri dirigenti. Romano e Campo: "Amenta assessore a titolo personale"
Foto CorrierediRagusa.it

Summit a sorpresa a Comiso, tra tutti gli esponenti del Pdl ibleo per far rientrare Giancarlo Cugnata tra le fila pidielline. Nino Minardo (nella foto) assieme al presidente del Consiglio provinciale Occhipinti, al vice presidente della provincia Mommo Carpentieri e ad alcuni iscritti al Pdl, ai consiglieri comisani Romano e Campo, e all’ex assessore Caruso, hanno condiviso le remore espresse in questi giorni alla luce di quanto va accadendo.

«Con Giancarlo Cugnata – ha dichiarato il coordinatore del Pdl ibleo - ho affrontato le delicate questioni che lo hanno portato, insieme ad un folto gruppo di suoi sostenitori e nostri iscritti, ad autosospendersi dal partito, come gesto di richiamo verso i doveri che noi dirigenti del PdL dobbiamo assolvere. L’ho invitato a rivedere questa sua posizione e ne ho condiviso le riflessioni, chiedendogli però, di esternarle e di discuterne dentro il partito e non dall’esterno. E questo perché figure come la sua sono importanti, portano idee e contribuiti alla crescita del Pdl».

Minardo ha fatto anche un passaggio per quanto concerne la verifica politica alla provincia: «Faccio mio anche l´appello che alcuni giorni fa importanti esponenti del nostro partito hanno fatto in merito alla verifica alla provincia e ad un maggiore coinvolgimento dei quadri dirigenti del partito. Ritengo che gli incontri di stamattina non solo saranno in futuro forieri di ottime cose per il Pdl ibleo, ma sono già adesso portatori di elementi interessanti di riflessione che, come coordinatore provinciale del Pdl, faccio miei a partire da subito».

I CONSIGLIERI SALVATORE ROMANO E NUNZIO CAMPO ALLARGANO IL FRONTE DELLA POLEMICA

Raffaele Elia e Danilo Bonifacio prendano posizioni nei confronti del sindaco Alfano. Amenta è assessore a titolo personale?



"In riferimento a tutti i comunicati che si sono susseguiti in questi giorni in merito alla crisi nella maggioranza che sostiene il sindaco Giuseppe Alfano ed alla presa di posizione del coordinatore del Pdl, Nino Minardo, che con il sostegno del coo-coordinatore Innocenzo Leontini, ha lanciato la mozione di sfiducia al primo cittadino, noi consiglieri comunali vicini al deputato nazionale, chiediamo che anche i colleghi consiglieri Raffaele Elia e Danilo Bonifacio prendano posizioni nei confronti del sindaco. Inoltre non abbiamo assolutamente gradito il comportamento dell’ex consigliere Nanè Amenta che ha accettato la carica assessoriale quando gli stessi assessori dell’Udc hanno dichiarato di rimanere in stand-by. Forse Amenta è assessore della giunta Alfano a titolo personale e non in rappresentanza del Pdl?