Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 963
CHIARAMONTE GULFI - 08/01/2014
Politica - L’ex assessore risponde a muso duro al primo cittadino

Deleghe revocate: la Scollo non ci sta

Ad oggi, il Sindaco non ha ancora reso noto chi sarà chiamato a sostituire l’assessore revocato Foto Corrierediragusa.it

Dopo la notifica, del ritiro delle deleghe assessoriali da parte del Sindaco Vito Fornaro, l´ex assessore Luciana Scollo (foto) non ci sta e controbatte duramente per la scelta adottata dal primo cittadino, definendola priva di qualunque logica politica. "La brusca decisione di ritirare le deleghe avviene, infatti non per non aver esercitato al meglio il compito assegnatomi, ma per fumosi motivi di cambi di maggioranza in Consiglio Comunale, del tutto irrilevanti visto che niente avevano a che fare con il mio assessorato" così spiega la Scollo, una scelta che considera del tutto ingiustificata. L´ex assessore per sua stessa ammissione aveva una fiducia totale sull´operato del Sindaco, anche nei momenti più critici, necessaria per portare avanti un programma a cui lei credeva fermamente. "Invocare il venir meno della fiducia nei miei confronti mette, però, oggi definitivamente allo scoperto nei confronti del Sindaco non solo l´incapacità gestionale ma un cedimento senza dignità alla folla di interessi politici di cui è diventato ostaggio, una trasformazione della personalità che mai mi sarei aspettata da uno che della pulizia morale, della competenza e della trasparenza aveva fatto la sua bandiera".

Un dispiacere quello della Scollo non solo personale, ma che si riflette anche alla città. "Un gesto, conclude la Scollo, che fa franare quel modello di sviluppo che avevo pensato insieme con tutti gli amici della lista e che oggi va a vantaggio degli approfittatori". Amarezza e rabbia da parte di Luciana Scollo che sicuramente determineranno in lei un´inversione di marcia, su quelle che sono state le scelte prese all´inizio della candidatura del Sindaco Vito Fornaro.

LA DECISIONE DEL SINDACO
Il Sindaco di Chiaramonte Gulfi Vito Fornaro ha deciso di revocare le deleghe all´Assessore Luciana Scollo, che quindi non fa più parte della giunta. Le deleghe (Pari opportunità, Politiche di solidarietà e inclusione sociale, Politiche rurali, Mercati e marketing territoriali, Politiche giovanili e Agricoltura) saranno per il momento gestite dal Sindaco stesso. Luciana Scollo era stata eletta Consigliere comunale nella lista del Sindaco all´elezione avvenuta nella primavera del 2012. Da assessore la Scollo si è trovata impegnata ad affrontare alcune rilevanti questioni che sono sorte nelle campagne, quali la chiusura dell´ufficio postale di Roccazzo (di prossima riapertura) e il problema della sicurezza pubblica nelle zone rurali. Per un accordo di maggioranza Luciana Scollo, si era dimessa dalla carica di Consigliere ancor prima di essere nominata assessore. Il sindaco, ha così confermato la sua decisione: «Senza nessuno spirito polemico che la venuta meno della maggioranza in Consiglio Comunale ha imposto una rivisitazione dell’assetto politico organizzativo della Giunta, inoltre , con Luciana Scollo, sono venuti meno i motivi che ci avevano portato a percorrere assieme questo tratto di strada.

Per cui ho stabilito che non avesse senso alcuno proseguire lungo la strada tracciata negli ultimi mesi. Ringrazio Luciana Scollo per il contributo e il supporto fornito e le auguro le migliori fortune a livello professionale e umano». Ad oggi, il Sindaco non ha ancora reso noto chi sarà chiamato a sostituire l´assessore revocato.