Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 891
CHIARAMONTE GULFI - 09/08/2012
Politica - La replica di Vito Fornaro a Giovanni Iacono

Il sindaco risponde a muso duro a Idv su aumento tasse

Dura e frontale la polemica, con accuse ben precise al partito di Dipietro

Italia dei Valori attacca il Sindaco, Vito Fornaro, per aver deciso di aumentare le aliquote dell’Irpef e dell’Imu di tre punti, difendendo così la consigliera comunale, Stefania Pastorello, che si è astenuto dal votare tali aumenti e il primo cittadino contrattacca. Dura e frontale la polemica, con accuse ben precise al partito di Dipietro. «Sembra strano, queste le parole del Sindaco Fornaro, che il consigliere d’Italia dei Valori, Stefania Pastorello, nonostante fosse stata informata del percorso procedurale che la maggioranza aveva adottato, nulla abbia detto nelle riunioni che hanno anticipato la seduta del Consiglio, nessuna proposta abbia avanzato, nessun emendamento, decidendo di fare sentire la propria voce appena qualche minuto prima di andare al voto, cercando di stravolgere un percorso ormai delineato in quanto frutto di un’attenta analisi tra tutte le forze che compongono la maggioranza. Sembra strano che il consigliere Pastorello abbia voluto dire la sua soltanto durante la seduta in cui il Bilancio di previsione è approdato in aula. A quel punto, politicamente, era ormai troppo tardi. Per cui era chiaro che chi ha preso una decisione, deve assumersi le proprie responsabilità sino in fondo».

Ma Fornaro non si è limitato solo a chiarire come sono andate le cose ancor prima d’andare in aula e votare questi aumenti di tasse. Ha avuto, infatti, parole dure per Giovanni Iacono, respingendo al mittente le affermazioni d’aver cambiato metodo subito dopo la sua elezione. Sembra chiaro che il coordinatore provinciale dell’Idv stia preparando la propria campagna elettorale in vista delle regionali. Assolutamente legittimo. Se però vuole farlo a spese del nostro territorio, fomentando le folle e facendo demagogia, è bene chiarire che ha sbagliato decisamente indirizzo. Noi non gli consentiremo di adottare atteggiamenti strumentali e che, per quanto ci riguarda, lasciano il tempo che trovano».

Vito Fornaro ha anche chiarito che le scelte operate per far fronte ai tagli operati da Stato e regione e al «buco di bilancio creato dall’amministrazione precedente con l’utilizzo delle somme in dodicesimi sino a giugno» sono stata assunte a malincuore, necessarie per evitare ripercussioni anche pesanti sulle finanze dell’Ente. Oltre i fatti in se appare, a questo punto, in tutta evidenza lo strappo politico che si sta consumando tra il Sindaco Fornaro e Italia dei Valori. I prossimi appuntamenti politici ci diranno se si tratta di «normale dialettica» o della fine di un rapporto appena nato.