Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1147
CHIARAMONTE GULFI - 05/08/2012
Politica - Il caso del salasso di Irpef e Imu

Aumento tasse: Idv rompe con Fornaro? Duro Iacono

Sembrava un incidente di percorso, destinato a rientrare, ma ora le differenze si accentuano e si spostano sul campo prettamente politico Foto Corrierediragusa.it

Se non si è alla rottura, poco ci manca. La dura presa di posizione del coordinamento provinciale de l´Italia dei Valori nei confronti della compagine amministrativa del Sindaco,Vito Fornaro, non lascia presagire nulla di buono. Ad innescare la miccia è stata la decisione della maggioranza consiliare di aumentare le aliquote dell’Irpef (dallo 0.5 allo 0.8%) e dell’Imu (dallo 0.76 allo 0.96%). Scelta non condivisa dal consigliere di maggioranza, Stefania Pastorello, coordinatrice cittadina dell’Idv, che si è astenuta.

Sembrava un incidente di percorso, destinato a rientrare, ma ora le differenze si accentuano e si spostano sul campo prettamente politico, al punto tale da far dire al coordinatore provinciale del Partito di Dipietro, Giovanni Iacono (foto), «Italia dei Valori ha sempre dato disponibilità all´amministrazione Fornaro a dare il proprio contributo di idee e di partecipazione ma abbiamo dovuto constatare che, purtroppo, il candidato Fornaro, mal consigliato, un secondo dopo essersi trasformato in Sindaco ha cambiato linguaggio e comportamenti. Auspichiamo che il Sindaco riporti la "lancetta" alle motivazioni, allo spirito di coalizione e al programma presentato agli elettori (che non ci risulta prevedesse aumento di tasse) e sia, diversamente da questi primi mesi, elemento di unione e di condivisione, rispettando e riconoscendo dignità ad ogni componente della coalizione e a tutto il Consiglio Comunale".

Per la questione aumento tasse l’Idv non ha mezze misure nell’affermare che «Stefania Pastorello ha avuto la schiena dritta e non si è fatta influenzare dalle tante pressioni e dagli "affettuosi consigli" di "essere fuori dalla maggioranza". Riteniamo, in coerenza con l´opposizione che il nostro Partito sta svolgendo in campo nazionale, che in un momento di grave crisi economica l´aumento delle tasse ed in modo particolare tasse come l´IMU o come l´addizionale Irpef che ti colpisce su tanti fronti dal consumo elettrico, al telefono, alle pensioni, agli stipendi, ecc. sia un gravissimo errore. L´aumento delle tasse è la cosa più semplice da fare, ma non si richiede questo ad una nuova amministrazione che tanta speranza aveva prodotto. Vi sono altri modi per ottenere gli stessi risultati e sono nel ridurre gli sprechi, i costi della politica e nel produrre nuove ed innovative idee per amministrare»