Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 997
CHIARAMONTE GULFI - 31/12/2011
Politica - Il sindaco convoca un incontro per fare il punto per la prima volta in un decennio

Nicastro traccia un bilancio positivo alle ultime battute del suo mandato

Giuseppe Nicastro, attorniato dai suoi assessori comunali, ha elencato le maggior realizzazioni nel corso di questo ultimo periodo
Foto CorrierediRagusa.it

Alle ultime battute del suo mandato, il Sindaco, Giuseppe Nicastro, per la prima volta in quasi dieci anni, ha tenuto una conferenza stampa, per fare il punto sulla sua attività amministrativa, alla guida della cittadina montana. Ne è venuto fuori un quadro d’insieme alquanto positivo, sia per le cose fatte, sia per aver assicurato alla cittadina una solidità economica assolutamente invidiabile.

Chiaramonte Gulfi, come ha precisato con orgoglio il primo cittadino Nicastro (al centro della foto), a differenza di tanti Comuni siciliani e d’oltre stretto non ha mai violato il tanto odiato «Patto di Stabilità», grazie anche al fatto che non sono state effettuate spese folli.

L’obiettivo di un buon amministratore, ha sottolineato il Sindaco Nicastro, è far quadrare i conti, come il buon padre di famiglia, con quel poco che si ha, pensando soprattutto ai bisogni veri della gente e a garantire i servizi erogati, a fronte di un taglio ai trasferimenti di Stato e Regione di ben 600mila euro. Oggi il primo cittadino rivendica con orgoglio che il Comune da un punto di vista del bilancio è sano. E’ uno dei pochi enti locali in Sicilia ad avere in cassa una somma di tutto rispetto, pari a 1 milione e 200 mila euro che non è possibile spendere ( e ce ne sarebbe tanto bisogno per creare occupazione e reddito) per gli assurdi vincoli del Patto di Stabilità.

Giuseppe Nicastro, attorniato dai suoi assessori comunali, ha poi elencato le maggior realizzazioni nel corso di questo ultimo periodo. In primo piano i Cantieri di Lavoro che hanno permesso a ben 85 chiaramontani di avere per tre mesi un reddito sicuro e a tutta la collettività interventi di manutenzione, eseguiti a regola d’arte. L’acquisizione dell’acquedotto Eas, con un forte risparmio sui costi di gestione dell’acqua. In dirittura d’arrivo il consolidamento antisismico del plesso scolastico di C.so Europa.

Una volta completato Chiaramonte Gulfi sarà tra i pochissimi comuni italiani ad avere messo in sicurezza tutti gli edifici scolastici. Ha poi parlato del campetto in erba sintetica a San Vito,della messa in esercizio della rete fognaria in C.da Donnagona; del servizio di manutenzione del verde pubblico, in sinergia con i gli altri due Comuni aderenti alla «Unione Ibleide». Altro argomento caro al Sindaco la ripulitura, grazie alla convenzione con l’Ispettorato Forestale, da sterpaglie, rovi ed erbacce dell’area adiacente il Cimitero comunale.

Ci si accinge ora all’avvio dei lavori per il rifacimento dell’intera rete elettrica del Cimitero, grazie a un progetto di finanza. Nel campo dei servizi, oltre a mantenere quelli preesistenti, l’Amministrazione comunale ne ha avviato tanti altri: da quello per l’assistenza ai disabili e agli autistici, ai corsi d’informatica per gli anziani. «Abbiamo anche messo in servizio ben quattro nuovi scuolabus, ha aggiunto Nicastro, assicurando a tutti i nostri figli un trasporto sicuro e confortevole. Sul fronte scolastico il Comune ha ottenuto un finanziamento di circa 350 mila euro per la Direzione Didattica di San Giuseppe, dove sono previsti importanti interventi manutentivi.

Potenziate anche le azioni per la sicurezza pubblica e la salvaguardia del patrimonio. Un altro grande passo in avanti nelle politiche rivolte ai giovani è stato il rilancio della Consulta giovanile che si è posta al centro del processo aggregativo di tante associazioni che operano, con grande slancio, a Chiaramonte Gulfi. «Ci piace ancora ricordare, ha poi proseguito il primo cittadino, la proficua opera di promozione del territorio da un punto di vista turistico con i tanti eventi che sono stati organizzati nel corso dell’anno e con la presenza, voluta e ricercata, di ben due troupe cinematografiche che hanno realizzato due film per la Tv (Il Giovane Commissario Montalbano e Terra Matta).

Da questa sintesi di interventi e iniziative, adottati nel corso del 2011, ha poi proseguito, ci pare proprio che non siamo stati con le mani in mano, convinti d’aver onorato al meglio il mandato ricevuto. Siamo alla fine quasi di un ciclo amministrativo, ha poi concluso, Giuseppe Nicastro, e quello che è stato fatto nell’interesse della città e di tutti i cittadini, spero possa aver contribuito in maniera forte e sostanziale alla crescita della nostra amata Chiaramonte, città invidiata ed apprezzata dai tanti che la visitano».