Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 640
ACATE - 27/10/2015
Politica - Lo rende noto "Orizzonti chiari"

Acate sfora patto di stabilità: sanzione di 227 mila euro

Il sindaco Raffo: "Io lavoro per limitare i danni" Foto Corrierediragusa.it

"Il comune di Acate sarà quantomeno "famoso" per aver sforato il patto di stabilità". L’associazione «Orizzonti chiari» torna all’attacco del primo cittadino Franco Raffo e della sua amministrazione portando a conoscenza della cittadinanza quanto comunicato dal Ministero dell’Interno. Con un decreto datato 28 settembre, infatti, la direzione centrale del dicastero ha pubblicato l’elenco dei 60 comuni in Italia che hanno sforato il patto di stabilità. «Il nostro Comune – denunciano il presidente e il segretario dell’associazione Giuseppe Di Natale (foto) e Gianpippo Busacca - è stato sanzionato per il mancato rispetto del patto di stabilità per il 2014 con una sanzione di 227 mila e 600 euro che dovranno tirare fuori i cittadini». Inoltre, i due esponenti dell’associazione rincarano la dose evidenziando che Acate è l’unico Comune della Sicilia a risultare nell’elenco degli enti per i quali le somme sono ancora da versare al bilancio dello Stato. «Un esempio – concludono Di Natale e Busacca - dell’inadeguatezza di Raffo al quale chiediamo di rinunciare all’indennità insieme alla sua Giunta, come aveva promesso in campagna elettorale».

Pronta la replica del primo cittadino che ha addebitato lo sforamento alle precedenti amministrazioni. Dice il sindaco: "A dicembre del 2104 il Ministero ha prelevato dalle casse comunali tre milioni di euro che dal 2008 al 2014 non erano stati versati. Adesso i cittadini dovranno pagare la sanzione che si somma ad altri 5 milioni che dovremo pagare per i prossimi 30 anni. Io lavoro per limitare i danni".