Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 816
ACATE - 28/07/2008
Politica - Acate - Ferve l’attività dei gruppi politici

Acate: la politica non va in vacanza

L’attenzione è concentrata su più fronti Foto Corrierediragusa.it

Ferve la vita politica ad Acate. L’attenzione dei gruppi consiliari e dei partiti è concentrata su più fronti. Si va dalle tematiche nazionali, in questi giorni al centro dell’interesse del Pd, a quelle che interessano la vita spicciola di tutti i giorni che, di questi tempi, punta lo sguardo soprattutto sulle vacanze in riva al mare. Dà fuoco alle polveri il Partito Democratico che ha scelto la spiaggia di Marina di Acate (piazzetta centrale del Lido Macconi) per lanciare la raccolta di firme dell’iniziativa nazionale «Salviamo l’Italia» di Walter Veltroni. L’iniziativa si è svolta nella giornata di domenica 27 luglio ed ha fatto registrare una buona adesione.

Ma il Pd chiede intereventi decisi del comune anche per la pulizia della frazione balneare. Maggiore attenzione alle spiagge ed alla pulizia. Il vice-coordinatore cittadino, Claudio Errico, chiede che il comune attivi al più presto il «pulisci-spiaggia». Pare che l’attrezzatura di proprietà del comune sia rotta da tre anni e non è stato ancora riparato. Nel frattempo, il servizio è affidato ai privati. Una scelta che non convince il Partito Democratico. «Vogliamo sapere se è stato fatto un preventivo per la riparazione e qual è il costo previsto. Perché, e a quale titolo, il servizio di pulizia della spiaggia è stato affidato ai privati e quali costi sostiene, per questo, il comune».

Da Marina di Acate alla cittadina di Acate, dove tocca al gruppo consiliare del Mpa (unico gruppo di opposizione presente nell’aula consiliare) presentare una proposta che diventerà una mozione nella prossima seduta del consiglio comunale. Il capogruppo Pippo Monello e gli altri cinque rappresentanti del gruppo consiliare chiedono l’istituzione di un bus-navetta verso il cimitero, utile soprattutto per gli anziani che non sono muniti di patente e che sono soliti recarsi al cimitero per trovare i loro cari.