Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1072
VITTORIA - 27/01/2014
Economia - La Cna esprime soddisfazione per il risultato raggiunto, ma invita a curare rete viaria

Arriva la zona franca urbana per Vittoria

E l’esperto Angelo Fraschilla anticipa altre imminenti progetti: «Presto Distretti turistici iblei, G.A.C., Distretto pesca turismo e cultura del mare. Il Comune di Vittoria entrerà direttamente nella Soaco»
Foto CorrierediRagusa.it

Zona franca urbana, a Vittoria in questo momento non si parla d’altro. Dal 5 marzo si possono presentare i bandi, cresce l’attesa per vedere quale area della città ipparina può beneficiare di finanziamenti per le imprese. L’ottimismo dell’amministrazione comunale contagia anche i soggetti sindacali che difendono le categorie produttive.

Dalla Cna di Vittoria che per la Zfu si è spesa a più riprese per sollecitare il riconoscimento, giungono dichiarazioni positive: «Dopo anni di avvisi, annunci e marce indietro, finalmente la Zona franca urbana è diventata realtà. Come organizzazione non possiamo che essere soddisfatti». Lo dicono a chiare lettere il presidente, Giuseppe Santocono, e il responsabile organizzativo, Giorgio Stracquadanio, della Cna territoriale di Vittoria. «Un po’ di imprese – aggiungono – avranno la possibilità di poter usufruire delle agevolazioni fiscali e contributive mentre il territorio potrà essere ristrutturato. Insieme con questo importante risultato ricordiamo anche l´approvazione, poche settimane fa, di alcuni progetti di riqualificazione urbana. L´economia vittoriese può rinascere e possono svilupparsi nuovi settori ma serve una maggiore attenzione nei confronti del territori. Prima dell´approvazione del bando delle Zfu, diversi rappresentanti di imprese del Centro nord sono venuti nelle nostre zone perché attratte da queste agevolazioni e dalla loro imminente entrata in vigore. Li abbiamo portati in giro facendo vedere le nostre aree di insediamento produttivo (per questo abbiamo chiesto e continueremo a chiedere attenzione per tali zone), il mercato ortofrutticolo, il costruendo autoporto e l´aeroporto. Hanno mostrato un certo interesse ma hanno subito evidenziato alcune lacune: la viabilità, il collegamento con le altre zone (Catania e Messina)».

Uno che per la Zfu sta lavorando alacremente nella veste di tecnico, in quanto esperto del sindaco Nicosia, è Angelo Fraschilla. «Non aggiungo altro- afferma Fraschilla, mi associo solo al plauso per il risultato ottenuto. Perché l’agricoltura è fuori dalla fetta della torta dei 9 milioni? Perché l’agricoltura ottiene vantaggi provenenti da altre misure».

Per Fraschilla Vittoria sta andando incontro a un periodo di grande effervescenza. «Sto lavorando-rivela- ai Distretti turistici iblei, al G.A.C., acronimo di Gruppo azione costiera, ai Distretto pesca turismo e cultura del mare. A breve usciranno i bandi. Di più? Il Comune di Vittoria entrerà direttamente nella Soaco e dovrebbe avere una quota del 10% insieme a Chiaramonte, perché i due comuni hanno dato tanto per favorire l’apertura dell’aeroporto».

ZONA FRANCA URBANA: 9 MILIONI A VITTORIA
Una grande torta di 182 milioni di euro per tutta la Sicilia. Una fettina pari a 9 milioni e mezzo circa è destinata a Vittoria. Sono i finanziamenti in arrivo per la Zona franca urbana dell’isola. Vittoria, come ormai noto, rientra fra le città beneficiarie del privilegio economico riservato alle aree con forte disagio sociale. Fra le vittime della crisi, figlia di un dio minore, purtroppo, l’agricoltura. La Zfu non è stata estesa alle imprese agricole!

Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato ieri il bando «Zfu Sicilia» concernente le esenzioni fiscali e contributive per sostenere le micro e piccole imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane della Regione Siciliana. La notizia arriva dal Comune di Vittoria. E anche la raccomandazione circa le modalità per usufruire dell’importante sostegno economico. Le istanze di agevolazione potranno essere compilate e presentate dalle ore 12 del 5 marzo 2014 alle ore 12 del 23 maggio 2014 esclusivamente tramite la procedura telematica accessibile nella sezione «Zfu Convergenza e Carbonia Iglesias» del sito del Ministero dello Sviluppo economico. Qualsiasi richiesta di chiarimento potrà essere effettuata tramite e-mail all´indirizzo:info.zfu@mise.gov.it.

A tutte le richieste di chiarimenti, la Direzione Generale per l´incentivazione delle attività imprenditoriali/Divisione XI darà risposta cumulativa con lista di FAQ che verrà pubblicata nella sezione «ZFU Convergenza e Carbonia Iglesias». Ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito istituzionale del comune di Vittoria (www.comunevittoria.gov.it) alla sezione Direzione Sviluppo Economico.

"L’amministrazione comunale e la città – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Nicosia - centrano un altro importante obiettivo. Dopo anni di colpevole ritardo dei vari governi che si sono succeduti, è stato finalmente pubblicato il bando di cui Vittoria è a pieno titolo protagonista. La Zona franca urbana può tradursi in un aiuto serio e concreto alle nostre imprese, e grazie agli sgravi fiscali può rappresentare la risposta alle richieste, mai evase in passato, di sostegno alle piccole e medie imprese locali. Sono contento di essere il sindaco che ha traghettato la città verso questo importante risultato, e invito tutti – forze politiche, imprese, professionisti e associazioni di categoria – a fare fronte comune per non sprecare questa occasione, il cui unico neo è la mancata estensione alle imprese agricole. Peccato che, assieme agli sgravi fiscali, non giunga anche la moratoria per i debiti, in modo da fermare le procedure esecutive e dare un’ulteriore boccata d’ossigeno all’imprenditoria».