Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1177
SANTA CROCE CAMERINA - 28/07/2011
Economia - L’Asi approva le procedure di gara per la terza area

A Santa Croce la terza area industriale della provincia

Su una superficie di 7 ettari nasceranno 30 imprese. Il presidente Rosario Alescio: «L’area comprenderà anche Vittoria e Chiaramonte Gulfi»
Foto CorrierediRagusa.it

La terza area industriale (foto) della provincia di Ragusa, quella di Santa Croce Camerina, è ormai in via di realizzazione dopo che il Consorzio Asi ha approvato le ultime procedure per la gara d’appalto che sarà effettuata fra breve. La nuova area, dopo l’agglomerato di Ragusa e quello di Modica e Pozzallo, sorgerà secondo la modalità diffusa, a macchia di leopardo, coinvolgendo anche Vittoria e Chiaramonte Gulfi.

Il consorzio Area sviluppo industriale di Ragusa ha infatti approvato le ultime procedure per l’avvio del bando di gara che consentirà di investire 2 milioni di euro provenienti dai fondi ex Insicem e concertati assieme al comune di Santa Croce Camerina. L’intervento prevede la costruzione di strade e parcheggi, la realizzazione della rete di distribuzione dell’acqua potabile, della fognatura, dell’impianto di illuminazione stradale, la predisposizione della rete elettrica e telefonica e l’acquisizione delle aree che si renderanno necessarie. Secondo la previsione del Piano regolatore generale del comune, l’area industriale sarà allocata alle spalle dell’attuale mercato ortofrutticolo, in contrada Petraro.

Il progetto è stato curato dall’ingegnere Giovanbattista Palm, il direttore dei lavori è il geometra Sergio Salonia mentre il responsabile unico del progetto è l’ingegnere Franco Poidomani. «Abbiamo finalmente sbloccato un atto che era fermo da parecchi anni e su cui, appena insediato, ho lavorato in stretta sinergia con tutti i funzionari e i componenti del consiglio direttivo – spiega Rosario Alescio, presidente del Consorzio Asi di Ragusa – Santa Croce Camerina è la prima delle zone industriali che parte all’interno di quello che sarà il terzo polo industriale della provincia di Ragusa e che riguarderà anche Vittoria e Chiaramonte Gulfi».

L’area individuata permetterà l’insediamento delle imprese locali che potranno contare su servizi centralizzati lasciando così il centro urbano. «Si tratta del primo stralcio dei lavori che permetteranno di intervenire su un’estensione di dieci ettari – spiega Franco Poidomani, direttore del Consorzio Asi Ragusa – sette ettari saranno destinati agli insediamenti produttivi con la nascita di circa trenta imprese. Saranno realizzati vari servizi e successivamente si procederà con altri interventi».

Soddisfatto il sindaco di Santa Croce Camerina, Lucio Schembari: «Ringrazio il presidente Alescio e il direttore Poidomani che celermente hanno dato seguito alla mia richiesta di velocizzare al massimo l´iter per la gara. La nuova area permetterà agli operatori di Santa Croce Camerina di potersi dislocare in una zona attrezzata dove saranno realizzate tutte le opere di urbanizzazione». Il consorzio Asi approverà la prossima settimana il progetto dell’area industriale di Chiaramonte Gulfi, mentre a settembre partiranno le procedure di gara per l’area industriale di Vittoria.