Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:42
ROMA - 19/01/2018
Economia - Ecco i requisiti richiesti

Opportunità di lavoro in Rai: si assume

Disponibili 50 posti di lavoro nel reparto tecnico Foto Corrierediragusa.it

La Rai apre il 2018 con nuove assunzioni, mettendo a disposizione 50 posti di lavoro nel reparto tecnico. Alle selezioni possono partecipare laureati e diplomati in materie tecniche e informatiche, e chi verrà selezionato verrà assunto con un contratto di apprendistato professionalizzante dalla durata di tre anni in una delle sedi Rai italiane. I profili professionali cercati sono tecnici laureati e diplomati, che si occuperanno di pianificare, sviluppare e gestire le attività di progettazione, installazione, esercizio e manutenzione degli impianti ed apparecchiature. I Tecnici Ict provvederanno, invece, all’ideazione, progettazione, realizzazione, collaudo, formazione all’utilizzo del servizio, esercizio ed evoluzione del servizio per i clienti. È poi aperta la selezione per tecnici di produzione, che si occuperanno di realizzare e installare impianti e apparecchiature occupandosi della loro manutenzione, e saranno chiamati anche a collaborare agli aspetti artistici delle produzioni, alle operazioni per la messa in onda di produzioni televisive o radiofoniche e alla messa a punto e il posizionamento delle telecamere.

I requisiti per partecipare alla selezione sono il possesso della cittadinanza italiana o straniera, l´età compresa tra i 18 e i 29 anni, il possesso di laurea in Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica o Ingegneria delle Telecomunicazioni per tecnici laureati, o di diploma di Istituto Tecnico Industriale o Liceo Scientifico per tecnici diplomati e di produzione. Inoltre è necessario non essere stati licenziati dalla Rai per giusta causa o per giustificato motivo, non aver intrapreso azioni stragiudiziali o giudiziali nei confronti della Rai, non aver svolto un periodo di lavoro continuativo o frazionato presso altro datore di lavoro in mansioni corrispondenti a quelle del bando, non aver già stipulato con la Rai uno o più contratti per lo svolgimento di attività corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche oggetto del concorso.

L’iter di selezione prevede una prova scritta con un questionario a risposta multipla su argomenti di cultura generale, elettronica, elettrotecnica, informatica, termotecnica, tecniche di produzione radiofonica e televisiva, teorie e tecniche del linguaggio radiotelevisivo, ottica, audio, montaggio e grafica, abilità generali, attitudini specifiche e conoscenza della lingua inglese. Chi supererà la prova scritta potrà accedere al colloquio per approfondire le conoscenze e competenze tecnico professionali. Alla fine dell’iter di formazione si verrà assunti con un contratto di apprendistato dalla durata di tre anni, con retribuzioni annuali che vanno dai 20 mila euro lordi per tecnici diplomati a 30 mila euro per i diplomati.

Per partecipare alle selezioni c’è tempo fino al 31 gennaio. Gli interessati devono registrarsi sul portale «Lavora con noi» della Rai, su cui è anche possibile consultare altre posizioni aperte e scaricare i bandi di concorso completi.