Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1492
RAGUSA - 15/01/2010
Economia - Ragusa: l’impietosa fotografia dell’Istat registra un -8,6%

Meno posti di lavoro. Maglia nera occupazione a Ragusa

Un dato preoccupante, quello registrato dall’istituto di statistica, che induce ad una seria riflessione sul futuro lavorativo delle nuove generazioni in provincia

Meno posti di lavoro nella provincia iblea. L’impietosa fotografia nazionale è dell’Istat, secondo cui il territorio ibleo registra un calo dell’occupazione pari all’8,6%. Un dato preoccupante, quello registrato dall’istituto di statistica, che induce ad una seria riflessione sul futuro lavorativo delle nuove generazioni in provincia. Il primato negativo della perdita di occupazione si spiega con un calo del 21% in agricoltura e del 7% nei servizi. Stabile invece, smpre in provincia, l´occupazione nell´industria.

A livello nazionale, invece, nel 2007 l´occupazione e´ aumentata dell´1% rispetto all´anno precedente. In particolare la variazione e´ stata del +0,8% nel Nord-Ovest, del +1,8% nel Nord-Est, +1,9% al Centro. Negativo l´andamento nel Mezzogiorno: -0,3%. Agli antipodi di Ragusa c’è Imperia, dove l´incremento dei posti di lavoro e´ stato del 16,2%. Il valore aggiunto nazionale a prezzi correnti e´ cresciuto nel 2007 del 4,3 per cento, con andamenti alquanto differenziati a livello territoriale. Nel Mezzogiorno, sempre secondo l’Istat, l´aumento e´ stato del 3,0 per cento. Nella graduatoria del valore aggiunto nel Mezzogiorno Enna si classifica tra le città con le migliori performance con un +7,7 per cento.