Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1299
RAGUSA - 14/09/2009
Economia - Ragusa: segnali di ripresa secondo il monitoraggio dell’Ance

Ragusa: appalti per 15 milioni di euro entro il 2010

Si tratta di opere che, nella maggior parte dei casi, andranno a riguardare la manutenzione stradale e il miglioramento della rete viaria esistente

L’Ance Ragusa continua a monitorare l’andamento degli appalti sul territorio provinciale, con particolare attenzione alle opere pubbliche sbloccate dagli enti locali. Nel contesto di tale monitoraggio, l’associazione dei costruttori dell’area iblea rileva in modo positivo che la Provincia regionale di Ragusa, entro gli ultimi mesi del 2009, porrà in gara appalti per somme complessive pari a circa quindici milioni di euro.

Si tratta di opere che, nella maggior parte dei casi, andranno a riguardare la manutenzione stradale e il miglioramento della rete viaria esistente. Il presidente dell’Ance Ragusa, Santo Cutrone, avendo preso atto della documentazione predisposta dall’ente di viale del Fante, esprime la propria soddisfazione per due ordini di motivi.

«Diamo atto intanto – afferma il presidente Cutrone – al presidente Franco Antoci, all’assessore provinciale allo Sviluppo economico, Enzo Cavallo, e all’assessore provinciale alla Viabilità, Salvatore Minardi, di essere stati conseguenziali rispetto agli impegni assunti nel tentativo di sbloccare gli appalti già cantierabili. I motivi? In primo luogo, l’immissione in circolo di tali risorse finanziarie garantirà ulteriore respiro alle imprese oltre che chance concrete alle maestranze locali. Per la tipologia degli interventi previsti, il target interessato da tali opere medio-piccole riguarderà da vicino le realtà imprenditoriali locali. Il secondo motivo di soddisfazione ha a che vedere con gli interventi che interesseranno in modo preponderante la viabilità. Un ambito che ha certo fatto registrare non pochi problemi anche per quanto concerne il tributo di vite umane pagato nel corso dell’estate che ci stiamo lasciando alle spalle».

Tra le opere che saranno appaltate: i lavori di manutenzione straordinaria lungo le strade provinciali 19 e 85 (asse litoraneo, tratto da Scoglitti a Santa Croce Camerina) per un ammontare complessivo di 3.350.000 euro; i lavori di manutenzione straordinaria nelle strade provinciali 66 e 67 (asse litoraneo, tratto da Sampieri a Ispica) per 2 milioni 580 mila euro; i lavori di manutenzione straordinaria nelle strade provinciali 10, 8 e 62 (asse di collegamento Ragusa-zona montana) per 2 milioni 230 mila euro.

«Se la tabella di marcia sarà rispettata – continua il presidente Cutrone – il 2009 non potrà più essere considerato, così come da noi temuto all’inizio, un anno terribile per il settore delle costruzioni. Il 2009, infatti, andrebbe a chiudere con un saldo di oltre cinquanta milioni di euro di opere appaltate che ci porrebbe in una situazione di importante recupero rispetto al 2008. L’Ance rivolge ad ogni modo un appello a tutte le stazioni appaltanti dell’area iblea affinchè possano procedere in maniera analoga alla Provincia regionale di Ragusa, portando avanti un iter che consenta di velocizzare le varie procedure e l’appalto di opere pubbliche che garantiscano sempre più lavoro alle nostre imprese».