Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1187
RAGUSA - 28/08/2009
Economia - Il Coordinatore provinciale dell’Anci Giuseppe Nicastro invoca l’aiuto del Prefetto

Comuni al collasso e possibili problemi di ordine pubblico

Il sindaco di Chiaramonte: «Non è per nulla giusto che gli enti debbano subire le difficoltà d’ordine politico in cui versa la Regione e tutto a scapito dei cittadini»

I Comuni della provincia sono quasi al collasso. Dopo aver sopportato la drastica riduzione di fondi, operata dal Governo nazionale e da quello regionale, ora sono costretti a tirare la cinghia per il mancato trasferimento della seconda trimestralità dell’anno in corso. La Regione avrebbe dovuto trasferire queste ingenti somme già da qualche mese, ma finora tutto tace.

Il Coordinatore provinciale dell’Anci Giuseppe Nicastro, altresì sindaco di Chiaramonte Gulfi, aveva già sollecitato il Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, nonché gli assessori al Bilancio ed alle Autonomie Locali (Di Mauro e Chinnici), a dare precise direttive agli uffici coinvolti per corrispondere ai Comuni la seconda trimestralità. Ma le sue parole non hanno sortito alcun effetto.

Amaro il commento del sindaco Nicastro: «Non è per nulla giusto che i Comuni debbano subire le difficoltà d’ordine politico in cui versa la Regione e tutto a scapito dei cittadini». Ma il coordinatore dell’Anci non demorde. Ora sulla delicata questione ha coinvolto il Prefetto, al quale ha chiesto di convocare i Sindaci affinché gli stessi possano esporre le gravi difficoltà che stanno attraversando a cause delle inadempienze della Regione. Nella nota inviata al rappresentante del governo, Nicastro rileva che «già da qualche giorno ho sottoposto all´attenzione del Presidente della Regione, dell´Assessore agli Enti Locali, i gravi disagi che i Comuni della Provincia stanno vivendo a causa del mancato trasferimento della seconda trimestralità da parte della Regione.

La mia richiesta d´intervento ad oggi - ha poi aggiunto - non ha sortito alcun effetto per cui mi vedo costretto ad investire della questione il Prefetto poiché il perdurare del mancato trasferimento potrebbe comportare - conclude Nicastro - anche problemi d’ordine pubblico in quei Comuni che non possono fare fronte al pagamento di stipendi, fornitori, imprese appaltatrici». Una situazione veramente delicata che impone soluzioni immediate, proprio per evitare la totale paralisi dei Comuni.