Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1098
RAGUSA - 28/12/2008
Economia - Ragusa - Resi noti i dati relativi al 2008

Bilancio commissione edilizia: 342 richieste di concessioni

Quelle già esaminate sono 306, quelle da esaminare 36.
Le richieste di autorizzazioni edilizie presentate sono state 430
Foto CorrierediRagusa.it

Nel 2008 le richieste di concessioni edilizie presentate al Comune di Ragusa sono state 342: quelle già esaminate sono 306, quelle da esaminare 36. Le richieste di autorizzazioni edilizie presentate sono state invece 430. Di queste, 420 sono state esaminate, 10 quelle ancora da esaminare.

Questo il bilancio di fine anno dei lavori effettuati dalla commissione edilizia. «Un bilancio positivo – ha detto l’assessore Michele Tasca (nella foto da dx con Ennio Torrieri), delegato a presiedere la commissione, in conferenza stampa –, abbiamo lavorato intensamente riunendoci almeno una volta la settimana e trovando sempre soluzioni equilibrate, in grado di evitare speculazioni».

Un bilancio positivo illustrato nei dettagli da Ennio Torrieri, dirigente responsabile del settore Urbanistica: «Al nostro attivo abbiamo l’approvazione di 15 programmi costruttivi nelle aree di edilizia economica e popolare per la realizzazione di 1.200 alloggi; cambi di destinazione d’uso per l’insediamento di strutture ricettive, e l’approvazione di un piano costruttivo in zona Castellana, a Marina di Ragusa».

Nel 2009 Marina di Ragusa sarà ancora al centro dei lavori della commissione «per riqualificare la località balneare in località turistica – ha detto l’architetto Torrieri –. Ci sono molte domande per insediamenti turistici, quindi sarà necessario predisporre una variante al Piano regolatore per la realizzazione di nuove strutture turistiche e ricettive. Le aree interessate sono quelle situate nella zona soprastante il porto e in quella tra Marina di Ragusa e Casuzze».

A conclusione, l’architetto Torrieri ha posto l’accento sulla qualità e sulla quantità del lavoro svolto dalla commissione edilizia: «Abbiamo quasi azzerato le pratiche giacenti e le richieste di condono edilizio, inoltre abbiamo opposto il nostro diniego alla realizzazione di una discarica di amianto in contrada Puntarazzi, una zona in piena espansione».