Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 20 Settembre 2018 - Aggiornato alle 13:02
RAGUSA - 24/02/2018
Economia - La conferma dall’Istituto Italiano Commercio con l’Estero (Ice)

Ragusa ha una vocazione rurale e industriale: dati in crescita

Non a caso l’Ice ha scelto Ragusa quale prima tappa del suo RoadShow 2018 Foto Corrierediragusa.it

I dati dell’Istituto Italiano Commercio con l’Estero (Ice) confermano: Ragusa ha una vocazione rurale e industriale. I dati dicono anche che dopo dopo un forte calo delle esportazioni registrato tra il 2013 e il 2016, a livello regionale si evidenzia un recupero di competitività nel corso dei primi nove mesi del 2017, con un +32,7% rispetto allo stesso periodo del 2016. L’economia ragusana si basa innanzitutto sulle esportazioni agricole con una forte presenza di quelle industriale e con un contributo del settore turistico che negli ultimi anni è stato significativo. Il tessuto economico ragusano, in relazione alle esportazioni, nei primi nove mesi del 2017 fa segnare un lieve calo rispetto all’anno precedente. Il settore di punta dell’export resta la coltivazione di colture agricole non permanenti(quali ortaggi, fiori e cereali) che da solo rappresenta il 35,4% dell’export provinciale. Primi mercati di destinazione risultano Germania, Austria, Regno Unito e Francia che costituiscono oltre il 75% delle vendite della provincia per questo comparto. Seguono l’export del settore taglio, modellatura e finitura di pietre, la coltivazione di colture permanenti e la produzione di altri prodotti alimentari.

Per il settore del taglio, modellatura e finitura di pietre i principali Paesi di destinazione sono il Marocco, la Germania e gli Stati Uniti. L’export delle colture permanenti, invece, ha come principali destinazioni la Francia, la Germania e la Polonia. Ci sono ancora margini di miglioramento per le Piccole e Medie Imprese iblee che costituiscono il settore trainante dell’economia e la colonna portante di tutto il comparto export. Non è un caso che l’Ice ha scelto Ragusa quale prima tappa del suo RoadShow 2018 che verte quest’anno sul tema «Italia per le Imprese, con le Pmi verso i mercati esteri». Il Roadshow è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri, organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con Cna Ragusa, partner territoriale dell’iniziativa. Il Roadshow si tiene mercoledì prossimo nell’arco di un’intera giornata in un noto locale della Ragusa mare e prevede incontri e relazioni con esperti di mercato e funzionari ministeriali.